Libero
better call saul 6 Fonte foto: Netflix
TV PLAY

Domani esce Better Call Saul 6: come sarà

La prima parte della stagione finale dello spin off esce oggi negli Stati Uniti e domani su Netflix. Ecco le cose da sapere

Arriva finalmente su Netflix domani, 19 aprile 2022, la prima parte della sesta e ultima stagione di Better Call Saul, spin off di Breaking Bad. Il rinnovo per la stagione 6, che è stata appunto divisa in due blocchi, è stato annunciato nel 2020: la seconda parte uscirà in streaming il prossimo 11 luglio.

In realtà Better Call Saul 6 inizia già oggi negli Stati Uniti, ma solo da domani sarà disponibile sulla piattaforma di streaming per il pubblico italiano. Dei tredici episodi totali che compongono la sesta e ultima stagione, sette fanno parte della prima parte in uscita tra aprile e maggio, una puntata a settimana. I tempi di produzione di Better Call Saul 6 sono stati allungati dalla pandemia: le riprese erano iniziate a febbraio 2020, ma poi il cast ha dovuto interrompere il lavoro per un anno. Ormai però ci siamo e i fan fanno bene a festeggiare, anche perché sono attese due guest star.

Ci saranno Walter White e Jesse Pinkman?

Inizialmente si trattava solo di voci e speculazioni, ma adesso la notizia è confermata. Gli “ospiti speciali" delle nuove puntate di Better Call Saul 6 saranno gli indimenticati protagonisti di Breaking Bad, ovvero Walter White e Jesse Pinkman, interpretati da Bryan Cranston e Aaron Paul.

L’annuncio è stato fatto dai creatori della serie, Vince Gilligan e Peter Gould, durante un’intervista a Variety. Non è chiaro quale ruolo avranno i due personaggi nello spin off: semplici comparse per soddisfare un desiderio dei fan? Oppure avranno un impatto più decisivo nella trama? Peter Gould ha semplicemente dichiarato che White e Pinkman ci saranno, ma che saranno gli spettatori a dover scoprire «in qualche modo» saranno presenti. In ogni caso, ha aggiunto Gould, questa è solo una delle tante novità della sesta stagione. Da parte sua, invece, Gilligan ha confermato che il mondo di Better Call Saul e quello di Breaking Bad «si intrecceranno in un modo mai visto prima».

Better Call Saul: cosa succede nella sesta stagione

Better Call Saul, andata in onda per la prima volta nel 2015, non è solo uno spin off di Breaking Bad, ma anche un prequel: le vicende narrate sono infatti antecedenti a quelle della celebre serie tv e hanno per protagonista l’avvocato Jimmy McGill/Saul Goodman, interpretato da Bob Odenkirk.

Alla fine della quinta stagione, Jimmy e sua moglie Kim stanno architettando un piano ai danni dell’avvocato Howard Hamlin, storico rivale di Jimmy. Sicuramente questa “guerra" sarà uno dei filoni narrativi della sesta stagione, che continuerà a raccontare gli scontri violenti tra i boss della droga Lalo e Gustavo. La sesta stagione, poi, dovrà chiarire in modo definitivo il futuro di Kim, un personaggio importante di Better Call Saul ma che gli spettatori sanno non essere presente in Breaking Bad.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963