APP

Edge, in arrivo la funzione per risparmiare memoria

Microsoft lavora ad una funzione per addormentare le schede inutilizzate su Edge e risparmiare memoria RAM

Sin dal suo lancio internazionale, a gennaio 2020, Microsoft Edge è stato descritto come un browser molto più snello e veloce rispetto a Google Chrome. Questo è in parte vero e potrebbe diventarlo ancor di più se una nuova funzione in fase di test arriverà sulla versione stabile di Edge. Questa funzione si chiama “Sleeping Tabs” e serve a risparmiare molta memoria.

Microsoft sta sperimentando la novità e l’ha resa già disponibile ai tester iscritti al canale Canary, cioè quello dove arrivano le nuove funzioni nella primissima fase di test. La funzione, quindi, non è ancora stabile e non verrà resa disponibile al grande pubblico a breve. Ma quanto meno conferma che Microsoft sta continuando a seguire il solco dell’ottimizzazione di Edge, finalizzata a rendere questo browser più veloce e leggero anche su computer con hardware non eccezionale. Anche Google sta facendo qualcosa di simile su Chrome, con la funzionalità “Freeze Tabs“, introdotta in via sperimentale a fine 2019.

Come funziona Sleeping Tabs su Edge

Come dice il nome stesso, la funzione Sleeping Tabs in fase di sperimentazione su Edge Canary consiste nell'”addormentare” le schede non utilizzate. Esattamente come Windows 10 riduce le risorse assegnate ad alcune app in background, se non vengono utilizzate per un po’, allo stesso modo Edge “parcheggia” le tab inutilizzate per liberare memoria e sgravare il processore.

E’ possibile scegliere dopo quanto tempo una tab deve essere addormentata e creare una lista di siti Web che devono invece restare sempre attivi, anche se aperti in una tab che non stiamo usando. Se abbiamo molte tab aperte, questo metodo può alleggerire molto il peso di Edge sul sistema.

L’approccio di Google per risparmiare CPU e memoria su Chrome è simile: la funzionalità “Freeze Tabs“, disponibile ma nascosta a partire da Chrome 79, rileva le tab inutilizzate da almeno 5 minuti e taglia le risorse ad esse assegnate. L’utente può scegliere anche di riattivare per alcuni secondi la tab ogni 15 minuti, per ricevere eventuali aggiornamenti dal sito Web aperto in quella tab.

Come attivare Sleeping Tabs su Edge

Come già detto, Sleeping Tabs non è una funzione al momento disponibile sulle versioni stabili di Edge: Microsoft l’ha infatti rilasciata all’interno del canale Canary che, è utile ricordarlo, è quello più lontano dalla versione ufficiale stabile di Edge. Per usare Sleeping Tabs, quindi, dovremo innanzitutto scaricare la versione Canary di Edge.

Poi dovremo entrare nelle impostazioni di Edge e cercare il toggle per attivare la funzione. Potremo scegliere anche un tempo minimo che deve passare prima che una tab venga addormentata. E’ possibile, però, che questa funzione renda più instabile l’app di Edge.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963