Libero
TV PLAY

Giorno della Memoria: cosa vedere in streaming nel 2024

Il 27 gennaio ricorre la Giornata della Memoria, per ricordare l’orrore della Shoah: ecco i nuovi documentari, film e serie tv da vedere in streaming

Aria Mia Loberti Tutta la luce che non vediamo Fonte foto: Katalin Vermes/Netflix

Come accade ogni anno dal 2005, il 27 gennaio ricorre il Giorno della Memoria, la commemorazione internazionale dedicata alle vittime dell’Olocausto. Sono numerosi i film e le serie tv che hanno già raccontato, con tagli e toni diversi, quella che è forse la pagina più buia della storia europea. Tra i più famosi ci sono Schindler’s List (disponibile in streaming su NOW), La vita è bella, Il bambino con il pigiama a righe e Il pianista (tutti e tre su Netflix). Non mancano però le produzioni più recenti o che devono ancora uscire, come la nuova serie Sky Original Il Tatuatore di Auschwitz, tratta dal bestseller omonimo e in arrivo prossimamente su Sky e NOW. Ecco qualche idea su cosa vedere in streaming per il Giorno della Memoria 2024.

JoJo Rabbit

Uscito nel 2019 e disponibile su Disney+, JoJo Rabbit di Taika Waititi è ambientato nella Germania nazista e ha per protagonista Jojo, un bambino di dieci anni a cui a scuola viene insegnato ad amare Hitler e ad essere fedele al regime. Un giorno, però, Jojo scopre che la madre nasconde in casa una bambina che non conosce: perché? E cosa succede alla mamma, che improvvisamente non torna più a casa? Nel cast ci sono Scarlett Johansson, Roman Griffin Davis, Thomasin McKenzie e Sam Rockwell.

Per un nuovo domani

È appena andata in onda su Rai3 (il 26 gennaio) e si può recuperare su Rai Play Per un nuovo domani, la nuova docufiction con Neri Marcorè che racconta una storia italiana dimenticata che ha a che fare con la Shoah. Liberamente tratta dal libro L’Orizzonte Chiuso di Silvia Angelini, Oscar Guidi e Paola Lemmi (Maria Pacini Fazzi Editore), la docufiction racconta quanto avvenuto tra il 1941 e il 1943, quando oltre settanta ebrei furono trasferiti in “internamento libero” (ossia domicilio coatto) a Castelnuovo di Garfagnana e vissero due anni di convivenza forzata tra divieti, umiliazioni ed episodi di solidarietà.

Tutta la luce che non vediamo

È ambientata durante la Seconda Guerra Mondiale anche la miniserie in quattro episodi Tutta la luce che non vediamo (nella foto), tratta dall’omonimo romanzo best seller di Anthony Doerr (vincitore del Premio Pulitzer) e uscita su Netflix a novembre 2023. Diretta da Shawn Levy e scritta da Steven Knight, la serie ha per protagonisti Marie-Laure, una ragazza francese cieca, e suo padre, Daniel LeBlanc, che fuggono dalla Parigi occupata dai tedeschi nascondendo un diamante leggendario che non vogliono finisca nelle mani dei nazisti. Dopo aver trovato rifugio a St. Malo, Marie-Laure incontra un’improbabile anima gemella: Werner, un adolescente arruolato dal regime di Hitler per rintracciare le trasmissioni illegali.

Uomini comuni: l’Olocausto dimenticato

Nel 2023 su Netflix è uscito Uomini comuni: l’Olocausto dimenticato. In questo documentario di 58 minuti si indaga come e perché migliaia di tedeschi comuni hanno preso parte alle atrocità dell’Olocausto come agenti della polizia nazista.

La zona d’interesse

Anche se non è ancora disponibile in streaming (uscirà al cinema in Italia il 22 febbraio), bisogna menzionare in questa lista di novità anche La zona di interesse (The Zone of Interest). Presentata in concorso al Festival di Cannes 2023 e candidato come Miglior film straniero agli Oscar 2024, dove tra l’altro è dato per favorito, questo film del 2023 è scritto e diretto da Jonathan Glazer ed è un adattamento del romanzo omonimo del 2014 di Martin Amis. La trama ha per protagonista un comandante del campo di concentramento di Auschwitz che vive con la sua famiglia nella cosiddetta area di interesse, volutamente ciechi e sordi all’orrore che sta avvenendo al di là del muro che definisce il confine della zona.