google foto Fonte foto: Suffian akib / Shutterstock.com
APP

Google Foto stop definitivo alla foto scaricate da WhatsApp

Google ha ufficializzato il blocco del backup sull'app Google Foto di tutte le immagini e video scaricati da WhatsApp e dalle altre app di messaggistica: cosa cambia

Google Foto nasceva cinque anni fa ed era pensato soprattutto per gli utenti che avevano bisogno di uno spazio sicuro e facile da usare in cui conservare i video e le fotografie realizzati dal proprio smartphone oppure inviati tramite le app di messaggistica.

Così, il colosso di Mountain View aveva dato la possibilità agli utenti di trasferire automaticamente sullo spazio cloud collegato a Google Foto i contenuti arrivati su WhatsApp e altre applicazioni di messaggistica istantanea. Con gli anni, l’abitudine di scambiare foto, video e altri documenti online è incrementata sensibilmente. Durante la pandemia, lo scambio è stato così fitto che Google Foto ha rischiato di collassare. Questo ha spinto la società a bloccare il backup automatico. La decisione fa parte di un rinnovo di funzioni ed estetica che interesserà l’applicazione nei prossimi mesi.

Google Foto: perché c’è lo stop al backup automatico

Come molti hanno notato, Google Foto negli ultimi giorni sta introducendo nuove funzionalità, ma una avrà conseguenze molto importanti: non sarà più permessa la sincronizzazione automatica tra l’app e le immagini provenienti da WhatsApp e altre app di messaggistica.

Il motivo è legato alla pandemia che ha colpito l’intero Pianeta e che ha avuto una conseguenza quasi inaspettata: è aumentata in modo esorbitante la mole di messaggi e file scambiati tra gli utenti di tutto il mondo e ciò ha fatto quasi collassare la piattaforma di cloud storage di Google, che quindi ha deciso di bloccare il trasferimento automatico delle immagini, video e di tutti i documenti in arrivo delle applicazioni terze. L’aggiornamento verrà diffuso nelle prossime ore per tutti gli smartphone Android.

Google Foto: stop al backup automatico

Sono tante le persone che per risparmiare la memoria del proprio telefono hanno impostato il trasferimento automatico al servizio di cloud storage connesso a Google Foto: la piattaforma infatti consente di salvare online le proprie immagini e l’operazione può essere eseguita in automatico. Ora però il salvataggio non è più permesso con i contenuti scaricati dalle app di messaggistica, compresa WhatsApp.

L’opzione si può modificare in qualsiasi momento per tornare alle Impostazioni precedenti. Per farlo occorre accedere a Google Foto e toccare la voce Raccolta presente nella parte bassa dello schermo, e da qui toccare Foto su Dispositivo e poi Visualizza tutto. In seguito, occorre selezionare la cartella da cui eseguire il backup e poi toccare Backup e sincronizzazione.

Come fare il backup su Google Foto

Quando la funzionalità di backup e sincronizzazione non è attiva, è comunque possibile vedere tutti i contenuti provenienti dalle app di messaggistica all’interno dello smartphone ed eseguire il backup del gruppo di foto e video selezionati. Naturalmente tutti i file trasferiti prima della modifica non verranno toccati. Per fare il backup in questo caso bisogna accedere sempre a Raccolta su Google Foto e poi su Foto sul dispositivo e Visualizza Tutto. A questo punto basta toccare la cartella o il file per la quale eseguire il backup per poi andare su More e su Effettua il backup.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963