instagram commenti Fonte foto: Instagram

Instagram potrà eliminare automaticamente i commenti negativi

Il social network di Mark Zuckerberg continua la sua guerra contro il bullismo e le offese online: presto introdurrà nuove funzionalità per ottimizzare il controllo di commenti e tag

L’azienda di Mark Zuckerberg, la Facebook Inc. ha pubblicato il nuovo rapporto sull’applicazione degli standard della community di Facebook e Instagram. È un documento molto importante perché mostra i miglioramenti causati dall’introduzione di alcune norme, ma soprattutto detta quali sono i programmi per il futuro.

L’obiettivo è quello di creare una piattaforma sgombra da contenuti offensivi, fake news, contenuti che istigano al suicidio, pornografici o comunque che possono provocare disagio negli utenti. Tra le diverse azioni programmatiche introdotte dal nuovo report 2020 spicca la possibilità di rimuovere in massa tutti i commenti negativi diretti ad un account, nello specifico quelli che incitano all’odio e al bullismo. Le vittime di questi commenti negativi e pesanti sono spesso i personaggi pubblici e influencer più o meno importanti, ma anche i comuni utenti ne vengono colpiti. Ecco i dati del report e le migliorie che verranno apportate alle piattaforme della compagnia.

Instagram: in aumento i commenti negativi

Secondo il Report sull’applicazione degli standard della community negli ultimi 2 anni, i commenti negativi all’interno dei social network della compagnia sono aumentati dell’8% per un totale del 20% nell’ultimo anno. Oggi, grazie alle nuove tecnologie e agli algoritmi, su Facebook si arriva a rimuovere fino al 90% di questi contenuti, prima che siano gli utenti stessi a segnalarli. I contenuti rimossi su Facebook negli ultimi quattro mesi del 2019 sono stati più di 8 milioni.

Grazie all’aiuto dell’intelligenza artificiale, oggi è possibile individuare eventuali scritte o messaggi presenti dentro le foto. Questo permette di intercettare e bloccare tanti contenuti che violano gli standard, soprattutto quelli che incitano all’odio, al suicidio e all’autolesionismo. Rispetto all’ultimo report questi contenuti sono aumentati del 40%.

Infine, sono tante le iniziative di Instagram e Facebook che cercano di combattere il bullismo, attività che colpisce soprattutto chi ha tanti follower. L’applicazione delle nuove regole anti-bullismo ha portato a intervenire su più di 1.5 milioni di contenuti da ottobre 2019 a marzo 2020. Questi contenuti negli ultimi mesi sono stati intercettati soprattutto perché erano foto e video in cui veniva taggato il diretto interessato. Ma ora si fa un passo avanti: si interverrà presto direttamente sui commenti offensivi.

Instagram e la lotta contro il bullismo online

All’interno del report, sono state annunciate alcune novità che consentiranno di continuare la “lotta contro il bullismo” su Instagram. La prima funzionalità permetterà agli utenti stessi di gestire più commenti contemporaneamente. Attualmente, i proprietari di un account possono eliminare solo un commento alla volta, ma prossimamente potranno effettuare interventi di massa o selezionare tutti i profili da zittire in una volta sola.

I commenti positivi potranno essere pinnati, ovvero messi in risalto, indipendentemente da quando sono stati pubblicati. Infine, Instagram introdurrà una nuova funzione pensata per evitare i tag offensivi: gli utenti potranno infatti gestire in modo personalizzato queste etichette, decidendo preventivamente chi può taggarli e chi invece no. Questa opzione includerà: nessuno, tutti o solo gli account che si seguono. Questo consentirà di controllare meglio tutti i contenuti relativi ad un unico account.

Attualmente su Instagram esiste già la possibilità di controllare i tag, ma è molto difficile da gestire se si viene etichettati quotidianamente in centinaia di fotografie: occorre autorizzarle una ad una.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963