Una ragazza naviga dal picco di una montagna Fonte foto: Selectra
HOW TO

Internet in vacanza: 5 consigli per non disconnettersi mai

Avete bisogno di controllare la posta elettronica dal PC mentre siete in spiaggia? Selectra dà 5 consigli su come usare Internet in vacanza

Volenti o nolenti, può accadere che mentre ci si trova in vacanza arrivi una richiesta lavorativa urgente, da portare a termine nel giro di pochi minuti. In casi come questi tutto quello di cui si ha bisogno è un computer (ovviamente) e una connessione sufficientemente stabile da scaricare e caricare file sulla Rete in poco tempo.

Se siete alla ricerca di un metodo per collegarsi a Internet in vacanza senza troppi problemi e in maniera veloce, non c’è da preoccuparsi. Selectra, il servizio gratuito che confronta e attiva le offerte di luce, gas e internet per aziende e privati, condivide 5 consigli per navigare su Internet in libertà e in sicurezza anche in vacanza.

Trasforma lo smartphone in un router Wi-Fi

Il modo più semplice per navigare da PC mentre si è in vacanza (e, più in generale, quando non si è in casa) è attivando l’hotspot Wi-fi dello smartphone. Sia gli smartphone Android sia gli iPhone, infatti, sono dotati di una funzione in grado di trasformarli in un router Wi-Fi portatile da utilizzare quando se ne ha più bisogno. Sfruttando la soglia dati del proprio piano tariffario, infatti, sarà possibile collegarsi a Internet e scaricare la posta elettronica sul PC di lavoro, modificare documenti online, aggiornare i social, vedere video e serie TV e così via. Il consiglio, in questo caso, è di non lasciarsi prendere la mano: a differenza delle connessioni "flat" casalinghe, quando si naviga con l’hotspot Wi-Fi del cellulare si deve far attenzione a non superare la soglia dati del piano tariffario.

Connettersi a Internet mobile con una saponetta Wi-Fi o una chiavetta

Nel caso in cui non si vogliano usare i gigabyte della soglia dati della propria offerta mobile, o magari non si vuole correre il rischio di trovarsi a metà giornata con lo smartphone scarico, non bisogna demoralizzarsi. La soluzione si chiama saponetta Wi-Fi e, nonostante il nome, non va usata solo in bagno. Tecnicamente, infatti, si tratta di un piccolo router Wi-Fi (dalla forma di una saponetta) con lo spazio per alloggiare una scheda SIM. Basterà scegliere un’offerta Internet mobile solo dati (il costo varia tra i 13 e i 20 euro al mese, in base alla quantità di GB a disposizione), attivarla e navigare in piena libertà.

Il vantaggio di una saponetta Wi-Fi rispetto alla connessione tramite hotspot smartphone è che può essere utilizzata senza grossi problemi anche all’estero. Basterà informarsi preventivamente sulle offerte Internet mobile del Paese che si intende visitare e scegliere quella più conveniente.

Navigare all’estero con il roaming gratuito

Non va dimenticato che, grazie alla direttiva della Commissione Europea "Roaming Like At Home", nei Paesi dello Spazio Economico Europeo è possibile sfruttare le soglie del proprio piano tariffario italiano. Ciò vuol dire che si potranno fare chiamate gratuite, inviare SMS e, ovviamente, navigare online con il proprio smartphone, esattamente come accade quando ci troviamo in Italia.

Bisogna però fare attenzione: i giga a disposizione non saranno gli stessi che abbiamo mensilmente. la direttiva prevede, infatti, che gli utenti possano usare solo una frazione della loro soglia dati; superato questo limite, si pagherà profumatamente ogni singolo megabyte scaricato. Selectra mette a disposizione degli utenti una comoda guida su come calcolare la soglia dati in roaming all’estero. Basterà seguire le indicazioni per non trovarsi a pagare un conto mostruoso alla fine della vacanza.

Internet per la casa vacanze: offerte Internet ricaricabile

Se, per un motivo o per un altro, non ci fidiamo troppo della connettività cellulare e vogliamo affidarci a una connessione cablata, è possibile optare per un’offerta Internet casa "ricaricabile" o a tempo. Alcuni operatori, infatti, consentono di attivare una connessione Internet per una manciata di giorni (anche due) o per un periodo più lungo, ma limitato temporalmente (come un mese, ad esempio). Ovviamente, i costi saranno più elevati rispetto a quelli delle offerte Internet casa cui siamo abituati, ma è lo scotto da pagare per avere una rete più stabile e senza soglia.

Wi-Fi pubblico, ma con attenzione

Una validissima opzione, sia che ci si trovi all’estero sia che ci si trovi in Italia, è quello di utilizzare il Wi-Fi pubblico offerto ad esempio dall’hotel in cui si soggiorna, lo stabilimento balneare o il rifugio in montagna, o di un ristorante o un altro locale pubblico. In questo caso, però, bisogna fare attenzione: le reti Wi-Fi pubbliche sono spesso sfruttate dagli hacker per impadronirsi di informazioni personali degli altri utenti. A dispetto di quanto si possa pensare, infatti, le reti Wi-Fi pubbliche sono facilmente attaccabili e, una volta all’interno, i cybercriminali possono accedere alle informazioni presenti negli hard disk e nelle memorie degli altri dispositivi connessi al network.

Il consiglio è quello di evitare di usare le reti pubbliche nel caso si acceda alla propria casella di posta elettronica, ai profili social e men che meno all’internet banking. Se proprio non è possibile farne a meno, prima di connettervi attivate una connessione VPN sul vostro dispositivo (PC o smartphone non fa differenza): sarete così certi che tutti i dati che transitano nella rete saranno crittografati e illeggibili agli occhi di qualunque cybercriminale.

Contenuto offerto da Selectra

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963