Libero
ANDROID

Lo smartphone per gamers che piace anche a chi non gioca

Il nuovo POCO F4 GT nasce per coloro che sono appassionati di mobile gaming, ma può piacere anche a coloro che un videogioco non lo hanno mai scaricato.

 Luca Viscardi  Divulgatore e blogger di tecnologia

Conduttore radiofonico, blogger e scrittore. Da anni impegnato nella divulgazione della cultura digitale, è fondatore e Chief editor di MisterGadget.Tech

Quando si tratta di presentare un nuovo smartphone di POCO, il problema principale è schivare le battute sul suo nome e vincere la tentazioni di giocare con gli opposti, noi oggi facciamo una promessa ufficiale: non succederà nella nostra recensione.

Prima di descrivere le magnificenze di POCO F4 GT , dobbiamo necessariamente fare una piccola digressione per raccontarvi di questo marchio, che appartiene alla grande galassia di Xiaomi. La narrazione ufficiale ci dice che POCO rappresenta una realtà totalmente indipendente, per le scelte di prodotto, di marketing e di posizionamento sul mercato, ma è ovvio che l’esperienza d’uso con questi smartphone sia del tutto simile a quella con un prodotto Xiaomi. Nota importante per chi legge: POCO si scrive tutto maiuscolo.

POCO F4 GT

POCO F4 GT

POCO F4 GT

Come è fatto POCO F4 GT

La prima impressione che si ha usando il nuovo POCO F4 GT è che la sobrietà non rientri tra le sue caratteristiche principali, soprattutto se si prende in considerazione la versione di colore giallo: in realtà, ciò che colpisce davvero è la sensazione di solidità che trasferisce, forse indotta anche dal peso di 210 g.

La struttura di POCO F4 GT è in alluminio, con un dettaglio molto singolare: su uno dei due lati sono presenti due pulsanti fisici, che possono essere sbloccati per l’utilizzo con i videogiochi, oppure possono essere programmati per assegnare funzioni specifiche quando li si preme due volte o con una pressione prolungata. Questo è probabilmente uno dei particolari che fanno immediatamente capire quale sia lo spirito di questo smartphone.

Le forme, i colori, alcuni tratti estetici sono tipici del mondo dei videogiochi, ma lo è anche la sostanza di questo dispositivo, ovvero il suo processore Qualcomm Snapdragon 8 Gen 1, il più potente del mercato, che si accompagna a 8 oppure 12 GB di RAM, 128 o 256 gb di memoria interna.

POCO F4 GT

POCO F4 GT

A supporto di un hardware così potente c’è un sistema di dissipazione del calore molto efficiente, pronto ad intervenire sfruttando anche una camera di vapore, quando allo smartphone viene chiesto di fare uno sforzo pronunciato che fa surriscaldare il processore. Con il processore a bordo di questo cellulare non è un’ipotesi remota, per cui la soluzione per il raffreddamento è particolarmente importante soprattutto per chi pensa di usare POCO F4 GT con i videogiochi.

La scheda tecnica di uno smartphone dedicato al gaming richiede necessariamente un display all’altezza e POCO F4 GT può vantarne uno di dimensioni generose, capace di riprodurre oltre 1 miliardo di colori, con una fluidità e picco di luminosità altissimi. Con uno schermo di questo genere, questo cellulare diventa anche un potentissimo centro multimediale, motivo per cui sono stati aggiunti addirittura quattro speakers, che sono stati messi a punto con JBL.

POCO F4 GTFonte foto: MisterGadget.Tech

POCO F4 GT

POCO F4 GT

Come funziona la fotocamera di POCO F4 GT

Abbiamo già accennato alla parentela stretta tra POCO e Xiaomi: una simile vicinanza permette di condividere sia pregi che i punti di debolezza, tra cui noi mettiamo anche la fotocamera di POCO F4 GT, che è buona, ma non superlativa.

Abbiamo provato a lungo POCO F4 GT: abbiamo scattato foto e girato video nelle condizioni più disparate, riuscendo ad ottenere un buon risultato medio, ma senza raggiungere l’eccellenza. Il sensore principale da 64 mpx non ci ha mai stupito, ma nemmeno deluso. Il grandangolo da 8 mpx e il sensore macro da 2 mpx sono un puro contorno del piatto principale, buono anche il sensore frontale da 20 mpx.

Nulla da dire sull’autonomia, per molteplici ragioni, la prima delle quali è che la capacità da 4700 mAh è comunque di buon livello, ma ciò che spicca è la ricarica da 120 W, in grado di caricare completamente la batteria partendo da zero in circa 17 minuti.

Tutti questi dettagli rendono POCO F4 GT uno dei prodotti più interessanti oggi disponibili sul mercato: per valutare il suo prezzo, bisogna invece capire da quale prospettiva lo si guarda. Rispetto al passato il posizionamento della serie “F" di POCO è molto cambiato, con un salto verso l’alto, ma se rapportiamo la scheda tecnica di questo cellulare agli altri top di gamma oggi disponibili, parliamo comunque di una soluzione estremamente conveniente.

Non è facile dare una valutazione complessiva al nuovo POCO F4 GT: parliamo di uno smartphone molto completo, con tutte le soluzioni tecnologiche più avanzate che il mercato oggi può richiedere, ma alcune scelte estetiche lo rendono un prodotto di nicchia. Bello, potente, accattivante, ma non per tutti.

POCO F4 GT

POCO F4 GT

Italiaonline presenta prodotti e servizi che possono essere acquistati online su Amazon e/o su altri e-commerce. In caso di acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Italiaonline potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. I prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo: è quindi sempre necessario verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963