mediatek dimensity 900 Fonte foto: Mediatek
TECH NEWS

Mediatek Dimensity 900, il chip che rivoluzionerà gli smartphone 5G

Al nuovo processore per smartphone di fascia media non manca nulla, i telefoni che lo useranno saranno certamente dei "best buy".

Si chiama Dimensity 900 il nuovo SoC di Mediatek, che si posiziona subito sopra Dimensity 800 e subito sotto Dimensity 1000, andando a colmare il buco nella gamma di chip per smartphone di fascia media del produttore di Taiwan. Si tratta di un processore molto importante per Mediatek, ma anche per i costruttori di smartphone e tablet, perché offre tutto quello che serve su un device moderno ma ad un prezzo accessibile.

A leggere le caratteristiche tecniche di questo chip, e soprattutto cosa può fare uno smartphone che lo integra, verrebbe infatti da pensare alla fascia alta del mercato e non a quella media. Questo chip, infatti, dal punto di vista tecnico usa le tecnologie migliori oggi disponibili mantenendo, però, una frequenza di lavoro moderata. Ciò vuol dire che non offrirà le prestazioni massime, certo, ma potrà comunque essere usato su smartphone assolutamente concorrenziali per funzionalità con quelli dotati di un equivalente chip di Qualcomm. Nello specifico il Mediatek Dimensity 900 è paragonabile ad un Qualcomm Snapdragon 768G, un chip che ha avuto un enorme successo proprio perché è quasi da top, ma costa molto meno. I System on a Chip di oggi, infatti, hanno potenza persino eccessiva per la maggior parte degli utenti.

Mediatek Dimensity 900: caratteristiche tecniche

Dentro al SoC Mediatek Dimensity 900 ci sono 8 core: 2 ARM Cortex A78 a 2.4 GHz di frequenza e 6 ARM Cortex A55 a 2.0 GHz di frequenza. Lo Snapdragon 768G con cui andrà a competere a i due core principali che arrivano a 2.8 GHz, ma si tratta di Cortex A76 e non A78.

Mentre lo Snapdragon è realizzato con processo produttivo a 7 nm, poi, il Mediatek scende a 6 nm e questo vuol dire minori consumi, minor calore prodotto e maggior durata della batteria.

Non manca poi il supporto alla memoria RAM veloce di tipo LPDDR5 e alla memoria di archiviazione UFS 3.1, può gestire schermi con frequenza di aggiornamento fino a 120 Hz e fotocamere fino a 108 MP, ovviamente ha un modem 5G, la connessione Wi-Fi 6 e il Bluetooth 5.2.

Insomma, dal punto di vista tecnico al Mediatek Dimensity 900 non manca nulla di ciò che un processore per top di gamma ha: l’unica differenza è nelle prestazioni pure, che saranno inferiori, e non nelle funzionalità, che saranno identiche.

Mediatek Dimensity 900: a quando i primi smartphone

Non ci sono ancora modelli di smartphone che useranno il nuovo Mediatek Dimensity 900, ma è questione di poche settimane, se non giorni, prima di leggere i primi annunci ufficiali da parte dei produttori.

Dimensity 900 verrà usato per dispositivi di fascia media e medio alta per tutto il 2021, per poi passare su quelli di fascia medio bassa l’anno prossimo. Due fasce, cioè, dove oggi i produttori si giocano gran parte delle vendite e, per questo, è facile intuire che di smartphone con il Dimensity 900 tra poco se ne vedranno in giro parecchi. E, molto probabilmente, saranno dei “best buy.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963