Libero
facebook messenger dati raccolti Fonte foto: prima91 - stock.adobe.com

Meta Community Forum: cosa sono e a cosa servono

Meta si affida alle persone per decidere quali delle sue tecnologie future siano più utili al mondo intero

Meta ha annunciato la creazione dei cosiddetti Community Forum, un nuovo strumento per aiutare l’ex Facebook a prendere decisioni importnati sulle tecnologie (attuali e future), che potrebbero avere un alto impatto sulla società.

Cosa sono i Communuty Forum

I Communty Forum raggruppano in pratica diverse persone di ceto ed età diverse che arrivano da tutto il mondo. Queste sono chiamate a discutere su questioni legate alla app e tecnologie che Meta mette a disposizione e offrire consigli su come migliorare le esperienze degli utilizzatori.

Il primo Community Forum si svolgerà a dicembre al Center on Democracy, Development and the Rule of Law di Stanford, e sarà organizzato in collaborazione con il Behavioral Insights Team (BIT) e con il Deliberative Democracy Lab .

Al forum sono attese circa 6.000 persone provenienti da 32 paesi . Meta infatti vuole consentire al maggior numero di persone di avere voce in capitolo nello sviluppo delle sue app e tecnologie. Il Forum avrà anche una parte online, ospita sulla piattaforma di deliberazione di Stanford.

L’obiettivo del Community Forum

Per questo primo Forum, Meta ha deciso di concentrarsi sulla politica e sullo sviluppo del prodotto per esperienze virtuali Horizon Worlds.

Tutti coloro che prenderanno parte al Forum potranno discutere tra loro e quindi porre domande agli esperti. Si potranno confrontare su argomenti sicuramente scottanti, come la sicurezza, la privacy e la tutela dei dati personali. Potranno formulare delle raccomandazioni, ma Meta ci tiene a sottolineare che non saranno vincolanti.

Prima di queste discussioni, i partecipanti avranno la possibilità di rivedere una serie materiali sviluppati in collaborazione con lo Stanford Democracy Lab e il BIT sulle esperienze sociali nel mondo virtuale. Inoltre potranno accedere a documenti di sicuro interesse relativi all’oggetto della discussione, come il Codice di condotta nelle esperienze virtuali che viene applicato in Horizon Worlds.

I materiali che si potranno consultare, spiega Meta, sono del tutto neutrali, in quanto sono redatti e poi controllati prima della divulgazione da un gruppo esterno di consulenti esperti in moderazione dei contenuti, realtà virtuale e libertà di espressione.

Dopo aver ricevuto tutte i vari consigli dai partecipanti al Forum relativi all’utilizzo di Horizon Worlds, Meta pubblicherà un documento contente i risultati ottenuti e, soprattutto le azioni che intende intraprendere in relazione a quanto emerso durante il Forum. Sarà compito del Il BIT e il Deliberative Democracy Lab di Stanford pubblicare anche una guida che valuterà come procede il processo di miglioramento secondo le linee guida emerse dal Community Forum.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963