Libero
La Stella che si è spenta e poi riaccesa Fonte foto: 123RF
SCIENZA

Il mistero (risolto) della Stella supergigante che si è spenta e riaccesa

La stella Betelgeuse si è affievolita improvvisamente per poi riaccendersi nel giro di pochissimo tempo, ma questo strano mistero è stato risolto

Ci sono misteri spaziali impossibili da risolvere, ma alcuni di essi trovano presto una soluzione. Come nel caso della stella che si è spenta e poi riaccesa, un fenomeno all’apparenza inspiegabile che è stato successivamente spiegato. Questo evento, risalente all’alba del 2020, ha lasciato straniti molti ricercatori che per diverso tempo ha cercato di capire cosa fosse successo, e grazie alla tecnologia di un satellite giapponese, sono riusciti ad ottenere una risposta concreta.

Il Mistero della stella Betelgeuse

Ogni mese ci sono nuovi misteri legati alle stelle e gli studiosi si concentrano al massimo per cercare di spiegarli, ma la storia della stella Betelgeuse non ha avuto alcun precedente e ha lasciato a bocca aperta molti studiosi.

Betelgeuse è una stella supergigante distante 700 anni luce dalla Terra. All’inizio del 2020, proprio nel primo periodo di lockdown, alcuni astronomi la stavano osservando e hanno notato un sensibile affievolimento della sua luce. La stella non appariva più brillante come prima, diventando circa dieci volte meno luminosa. Il motivo non era chiaro e non si riuscivano a individuare le cause, perché un fenomeno simile non era mai stato registrato prima. Ma la cosa più strana è stata che la stella poco dopo riprese a brillare come prima, come se nulla fosse accaduto.

Questo bizzarro evento venne soprannominato il Great Dimming, ovvero il "grande oscuramento" e attirò l’attenzione di tutti gli esperti del settore, provenienti da ogni parte del mondo. Gli studiosi analizzarono attentamente le immagini di Betelgeuse e per riuscire ad analizzare meglio il fenomeno, pensarono di utilizzare il satellite dell’agenzia meteo giapponese Himawari-8, che osserva costantemente la Terra e lo spazio 24 ore su 24. Questa posizione vantaggiosa, permise al satellite di avere una visuale eccezionale sia di Betelgeuse che della Terra, scattando immagini ogni dieci minuti.

Proprio grazie al satellite Himawari-8, gli astronomi hanno identificato Betelgeuse e sono riusciti a capire il motivo per cui la stella si era improvvisamente affievolita, analizzando accuratamente anche degli scatti risalenti al 2017.

La risoluzione del mistero

La soluzione a questo bizzarro mistero è arrivata dopo poco tempo dalla sua scoperta. Non è scontato che ciò accada, perché attualmente ci sono ancora molti misteri spaziali che non hanno ancora avuto una soluzione definitiva. Per quanto riguarda Betelgeuse, invece, il segreto è stato svelato (e la situazione è più tranquilla rispetto alle prime impressioni degli esperti).

Non si trattava di una implosione imminente, né di un altro fenomeno allarmante, ma semplicemente di una diminuzione della temperatura e della presenza di polvere circumstellare. La luce è stata offuscata da una nuvola di polvere generata dal gas eruttato sulla superficie. Non appena si è raffreddato e condensato ha causato questo oscuramento provvisorio della stella.

I misteri spaziali non mancano mai, soprattutto per quanto riguarda le stelle, ma in questo caso i satelliti metereologici hanno mostrato al mondo la verità, senza creare nessun allarmismo immotivato. Proprio per questo motivo, questi satelliti sono fondamentali per effettuare delle ricerche accurate e affidabili. I risultati di questa ricerca sono stati confermati anche dalla NASA ed ESA, con lo studio delle immagini fornite dal telescopio Hubble.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963