Libero
nvidia piattaforma avatar metaverso Fonte foto: Nvidia
SMART EVOLUTION

NVIDIA annuncia una piattaforma per creare gli avatar 3D del Metaverso

NVIDIA ha annunciato la piattaforma Omniverse Avatar, che consentirà di creare degli avatar 3D basati sull'intelligenza artificiale pronti per il Metaverso

Nel corso dell’evento GTC NVIDIA ha annunciato Omniverse Avatar, una piattaforma che consente di generare degli avatar 3D interattivi basati sull’intelligenza artificiale. Una definizione che contiene un forte richiamo al Metaverso annunciato da Mark Zuckerberg pochi giorni fa, al quale serviranno miliardi di avatar per accogliere gli utenti.

Il punto forte della piattaforma Omniverse Avatar sta nel fatto che riesce a sfruttare e far convivere insieme le migliori tecnologie grafiche sviluppate negli anni da NVIDIA allo scopo di produrre degli avatar 3D di alto livello. I “personaggi", grazie all’intelligenza artificiale, saranno interattivi e intelligenti, capaci di percepire ciò che c’è intorno a loro e di intrattenere conversazioni su un’ampia gamma di tematiche. “Omniverse Avatar – spiega l’azienda – indirizza le tecnologie dell’azienda su intelligenza artificiale vocale, visione artificiale, comprensione del linguaggio naturale, motori di raccomandazione e tecnologie di simulazione".

Gli obiettivi di Omniverse Avatar di NVIDIA

La piattaforma per avatar 3D Omniverse Avatar apre le porte alla creazione di assistenti basati sull’intelligenza artificiale facilmente scalabili su qualsiasi settore. Gli avatar, oltre a poter tornare utili per il Metaverso di Meta, potrebbero fornire un supporto valido alle miliardi di interazioni quotidiane a carico dei servizi clienti dei settori più disparati, dagli ordini dei ristoranti, alle transazioni bancarie, passando per appuntamenti e prenotazioni di beni o servizi, e altro ancora, “portando – dice NVIDIA – a maggiori opportunità di business e a una maggiore soddisfazione del cliente".

Ha espresso soddisfazione Jensen Huang, fondatore e CEO di NVIDIA, che ha detto: “L’alba degli assistenti virtuali intelligenti è arrivata. Omniverse Avatar combina la grafica di base, la simulazione e le tecnologie AI di NVIDIA per realizzare alcune delle applicazioni in tempo reale tra le più complesse mai create. I robot collaborativi e gli assistenti virtuali possono trovare impiego in un numero incredibile di scenari".

Non è un caso che Huang, il CEO, abbia citato gli assistenti virtuali. Omniverse Avatar di NVIDIA si pone, tra gli altri, l’obiettivo di contribuire alla realizzazione di una nuova generazione di assistenti virtuali ancor più spinti sul piano dell’intelligenza artificiale, più di quanto non si sia visto con gli attuali Alexa di Amazon, Assistant di Google o Siri di Apple. I tempi, secondo NVIDIA, sarebbero quindi maturi per un passaggio generazionale che offra al pubblico degli assistenti “davvero" interattivi, a 360 gradi, magari da ritrovare poi all’interno del Metaverso.

Le tecnologie NVIDIA per Omniverse Avatar

Le tecnologie impiegate da NVIDIA per Omniverse Avatar sono molteplici. Il riconoscimento vocale si basa su NVIDIA Riva, un kit di sviluppo software che riconosce il parlato in più lingue, la comprensione del linguaggio è affidata al modello preaddestrato Megatron 530B in grado di riconoscere, comprendere e generare il linguaggio umano, mentre il framework NVIDIA Merlin consente invece alle aziende di creare sistemi di riconoscimento profondo in grado di gestire grandi quantità di dati per fornire suggerimenti più intelligenti.

Si tratta, quindi, di una enorme scommessa per NVIDIA e dell’ultimo grande investimento di una big dei chip nell’Internet del futuro, che arriva a poche ore di distanza dalla chiusura dell’accordo tra Meta e AMD.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963