Catturato pesce con i denti Fonte foto: Jennette's Pier/Facebook
SCIENZA

Catturato negli Usa il pesce con i denti umani

L’esemplare più recente è stato pescato nel Nord Carolina tra lo stupore dei pescatori. Il nome scientifico è Archosargus probatocephalus, ma è conosciuto anche come pesce testa di pecora.

Nelle reti dei pescatori della Jenette’s Pier nella Carolina del Nord, tra lo stupore dei presenti, è stato catturato un particolare pesce con denti simili a quelli umani. Si tratta dell’Archosargus probatocephalus, noto più comunemente come pesce testa di pecora o pesce carcerato a causa delle strisce scure che scendono lungo il corpo e che ricordano le tute dei prigionieri. Questa specie è in realtà tipica della costa atlantica ma stupisce per la dentatura che gli serve per la sua particolare dieta fatta di ostriche, vongole e crostacei.

Il pesce con i denti come gli uomini

Il testa di pecora, o Sheephead, può crescere fino a 91 centimetri di lunghezza e, come gli esseri umani, ha una dieta onnivora. Un esemplare adulto in genere sfoggia tre file di molari nella mascella superiore e due file nella mascella inferiore, per poter sgranocchiare meglio i gusci delle sue prede. Secondo Scientific American, gli incisivi del pesce (i denti anteriori) sono quelli che sembrano più simili ai nostri e sarebbero persino ricoperti di smalto. Tutti questi denti si sviluppano gradualmente durante la vita del pesce, man mano che l’animale cresce e passa da una dieta di animali prevalentemente dal corpo molle a un menu più ricco di crostacei.

Ma i testa di pecora potrebbero rappresentare una minaccia per gli umani? Secondo David Catania, il responsabile delle collezioni per l’ittiologia presso la California Academy of Sciences, la risposta è no. "Non esiterei a nuotare in acque abitate da questo tipo di pesci", ha detto Catania. Gli Sheephead non sono pericolosi per le persone, a meno che non vengano molestati. Le caratteristiche di questa specie ricordano quelle di un sarago e sarebbe anche buono da mangiare. L’esemplare catturato in Nord Carolina pesava circa quattro chili e aveva 32 denti. L’archosargus probatocephalus appartiene alla famiglia degli Sparidae e vive soprattutto negli estuari, ma frequenta anche i fondali rocciosi.

Ma non è l’unica specie con una dentatura simile a quella degli umani. Nella zona della Papua Nuova Guinea, per esempio, vive invece il pesce Pacu, originario del Rio delle Amazzoni, che invece può arrivare a pesare fino a 55 chili, ha 32 denti e può attaccare altri animali e anche le persone. Nella categoria delle singolarità della fauna marina, rientrano anche i Mormyridae, pesci d’acqua dolce in grado di comunicare tra loro quasi come se fossero degli esseri umani.

Stefania Bernadini

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963