SMART EVOLUTION

Qual è la differenza tra cashback e lotteria degli scontrini [VIDEO]

Ecco tutte le informazioni necessarie per non fare confusione tra Cashback e Lotteria degli scontrini e per avere il rimborso da 150 euro e provare a vincere fino a 5.000.000 di euro.

Il Cashback di Stato, in particolare il Cashback di Natale, e la Lotteria degli Scontrini sono due dei temi più dibattuti delle ultime due settimane ma, nonostante se ne sia scritto e parlato per giorni e giorni c’è ancora molta confusione tra le due iniziative del Governo. Molti credono, addirittura, che siano la stessa cosa o che la partecipazione alla prima garantisca automaticamente la partecipazione alla seconda.

Non è affatto così: ci sono grandi differenze tra Cashback di Stato e Lotteria degli Scontrini e si tratta di due cose diverse, anche nella pratica. L’iscrizione al Cashback di Stato non comporta affatto quella alla Lotteria degli Scontrini (e viceversa) e le regole del Cashback non hanno niente a che fare con le regole della Lotteria degli Scotrini. Ma non solo: per ottenere il Cashback è obbligatorio fare acquisti con metodi di pagamento elettronico, mentre per ottenere i biglietti della lotteria bastano i contanti. Ecco, quindi, una breve sintesi per chi non ha capito le differenze tra Cashback e Lotteria.

Cashback: come iscriversi e come funziona

app ioFonte foto: IO, l'app dei servizi pubblici

Il Cashback di Stato consiste in un rimborso del 10% sugli acquisti fatti in negozi fisici tramite carta di pagamento e (in futuro) anche app come Google Pay o Apple Pay. Per aderire all’iniziativa è necessario installare l’app IO (disponibile per Android e per iOS, attenzione alle app fake a pagamento) inserire e abilitare le carte. Per usare IO necessario lo SPID o la CIE.

In alternativa è possibile aderire al Cashback senza IO, senza SPID e senza CIE usando (e abilitando) Satispay, carta Hype o Nexi/Yap.

Quando i metodi di pagamento sono configurati a dovere basta andare nei negozi e usarli per pagare e la transizione verrà registrata entro 72 ore (a volte serve più tempo, è normale) ai fini del cashback. Per ottenere il rimborso, che per il Cashback di Natale può arrivare a 150 euro (ma probabilmente i soldi stanziati non basteranno a farci raggiungere questa cifra) dobbiamo fare almeno 10 transazioni valide entro il 31 dicembre. Il rimborso arriverà a febbraio 2021.

A partire dal 1 gennaio si passa invece al Cashback di Stato semestrale: stesse regole, ma servono 50 transazioni nel semestre. Al termine di ogni semestre chi ha fatto più transazioni (a prescindere dall’importo totale) concorre all’assegnazione dei 100.000 premi “Super Cashback” da 1.500 euro.

Lotteria degli Scontrini: come iscriversi e come funziona

portale lotteria degli scontrini

La Lotteria degli Scontrini non è vincolata agli acquisti con metodi di pagamento elettronico, anche se sono previste estrazioni specifiche per i biglietti generati in seguito a questi tipi di acquisto. Cioè, in pratica, si può partecipare alla Lotteria anche pagando in contanti, ma pagando con carta si hanno più possibilità di vincere.

Per iscriversi alla Lotteria bisogna visitare l’apposito Portale Web e inserire il proprio Codice Fiscale. Verrà generato un Codice Lotteria (se ne possono generare fino a 10, tutti legati allo stesso Codice Fiscale), che dovrà essere mostrato al negoziante prima di pagare.

Non tutti i negozianti sono abilitati alla Lotteria degli Scontrini: è necessario che abbiano un registratore di cassa telematico, collegato via Internet all’Agenzia delle Entrate. Meglio chiedere prima.

Il negoziante fa la scansione del nostro codice lotteria (basta uno screenshot sul cellulare, o un foglio stampato) e la abbina ai dati sul pagamento. Verrà quindi generato un biglietto virtuale per ogni euro speso. Non c’è limite alla quantità di biglietti generati: più si spende più biglietti si ricevono.

Se il biglietto sarà stato generato da un pagamento in contanti, allora parteciperà solo alle estrazioni “ordinarie” della Lotteria degli Scontrini. Se sarà stato generato da un pagamento elettronico, invece, parteciperà anche alle estrazioni “zerocontanti“.

Le estrazioni sono settimanali, mensili e annuali:

  • estrazioni settimanali “ordinarie” – 7 premi da 5.000 euro ciascuno
  • estrazioni settimanali “zerocontanti” – 15 premi da 25.000 euro per i consumatori e 15 premi da 5.000 euro per gli esercenti
  • estrazioni mensili “ordinarie” – 3 premi da 30.000 euro
  • estrazioni mensili “zerocontanti” – 10 premi da 100.000 euro per i consumatori e 10 premi da 20.000 euro per gli esercenti
  • estrazione annuale “ordinaria” – 1 premio da 1.000.000 di euro per il consumatore
  • estrazione annuale “zerocontanti” – 1 premio da 5.000.000 di euro per il consumatore e 1 premio da 1.000.000 per l’esercente

E’ possibile generare il proprio codice lotteria già dal 1 dicembre 2020, ma l’iniziativa sarà pienamente attiva solo dal 1 gennaio 2021.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963