Libero
SMART EVOLUTION

Il ripetitore WiFi IP66 per portare la connessione in giardino e in terrazza

Per studiare, lavorare o diversirsi all'aria aperta servono due cose: una terrazza o un giardino e un ripetitore WiFi da esterno, certificato per resistere alle intemperie

Con l’arrivo della bella stagione, per quanto climaticamente molto strana come la primavera 2022 si sta dimostrando, inizia a diventare piacevole passare un po’ di tempo all’aria aperta, magari in giardino o in terrazzo se la casa ci offre questa possibilità. Ma poiché la nostra vita è sempre più connessa, può sorgere la necessità di avere una buona connessione a Internet nelle aree esterne.

Per la semplice navigazione online o per guardare un po’ i social si può usare senza problemi la connessione del cellulare, ma per vedere un film o una serie TV in streaming o per fare una videochiamata (di piacere o di lavoro) dal giardino è certamente meglio avere a disposizione la connessione Wifi di casa. Molto spesso i router domestici riescono a "spingere" la connessione anche fuori dalle mura dell’abitazione, ma difficilmente riescono a farlo in modo ottimale: o il segnale è ballerino, o la velocità di trasmissione è molto bassa. In questi casi la scelta migliore è quella di installare un ripetitore WiFi per esterni.

Ripetitore WiFi per esterni: come sceglierlo

La prima caratteristica che distingue un ripetitore WiFi da esterno da uno per interni, e che lo fa anche costare un po’ di più, è la sua resistenza alle intemperie: una volta installato, il dispositivo dovrà restare lì fuori tutto l’anno, al sole, alla pioggia, alla polvere, al caldo e al freddo.

Per questo il range extender WiFi per esterni deve obbligatoriamente essere certificato: almeno IP65 (se posizionato sotto una tettoia), meglio IP66 (se può ricevere pioggia diretta).

Poi vanno valutate le caratteristiche tecniche del ripetitore, che vanno lette bene per spendere bene i propri soldi. In linea di massima, infatti, negli spazi aperti come terrazze e giardini il lavoro di un ripetitore WiFi è facilitato dal fatto che non ci sono muri da attraversare, grossi ostacoli che fanno rimbalzare il segnale e, in più, quasi sempre è possibile installare il repeater in posizione alta (cosa che migliora la diffusione del segnale).

In casi del genere, quindi, un ripetitore WiFi di buona qualità, ma dalle caratteristiche di base, è più che sufficiente: ne servirà uno con due sole antenne, in grado di replicare sia il WiFi a 2,4 GHz che quello a 5 GHz.

Se, al contrario, il giardino è molto grande o è pieno di ostacoli che rendono complessa la diffusione del segnale, allora è meglio comprare un modello più evoluto: più potente, con quattro antenne e dotato di algoritmi per limitare le interferenze.

In entrambi i casi, però, il ripetitore ci sarà utile anche per migliorare il funzionamento di un eventuale impianto di sorveglianza esterno senza fili, quindi il consiglio è di sceglierlo anche guardando al futuro. In quest’ultimo caso, quindi, meglio scegliere un ripetitore WiFi ad alta velocità di trasmissione, visto che il flusso video delle videocamere IP può essere molto pesante.

Ripetitore WiFi per esterni: quanto costa

Come già accennato, i ripetitori WiFi per esterno sono diversi e più costosi rispetto a quelli per interno: se un buon ripetitore da interni si compra già con 30 euro, per uno buono da esterno bisogna spendere almeno il doppio.

Un esempio di prodotto base dalle buone caratteristiche tecniche è il ripetitore WiFi da esterno Flashowl AC600, con due antenne e velocità massima di 600 Mbps. Costa una settantina di euro e per le normali esigenze dell’utente medio è più che sufficiente.

Flashowl AC600 – Ripetitore WiFi per esterno – Due antenne, velocità massima di 600 Mbps – IP65

Flashowl AC600 – Ripetitore WiFi per esterno – Due antenne, velocità massima di 600 Mbps – IP65

A parità di complessità e dimensioni del giardino o del terrazzo, se è necessaria una velocità di trasmissione superiore (magari per le videocamere IP) è possibile comprare per un centinaio di euro un modello sempre a due antenne, ma da 1.200 Mbps come il Joowin Dual Band con doppia antenna da 5 dBi.

Joowin Access Point Wi-Fi da esterno dual band – Due antenne, velocità massima di 1200 Mbps – IP66

Joowin Access Point Wi-Fi da esterno dual band – Due antenne, velocità massima di 1200 Mbps – IP66

Se l’area da coprire è molto vasta, o ci sono molti ostacoli da scavalcare o attraversare, allora un ripetitore esterno con 4 antenne è più indicato. Il prezzo sale a circa 130 euro, come per il Wavlink dual band da 1.200 Mbps.

Wavlink Ripetitore WiFi per esterno dual band – Quattro antenne, velocità massima di 1200 Mbps – IP65

Wavlink Ripetitore WiFi per esterno dual band – Quattro antenne, velocità massima di 1200 Mbps – IP65

Italiaonline presenta prodotti e servizi che possono essere acquistati online su Amazon e/o su altri e-commerce. In caso di acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Italiaonline potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. I prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo: è quindi sempre necessario verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963