hacker-attacchi-settimana Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

Sicurezza informatica, i giorni della settimana più rischiosi

Stando a un'analisi della società sulla sicurezza informatica eSentire esistono alcuni giorni alla settimana dove rischiamo di più di subire una truffa online

19 Settembre 2017 - Il mercoledì rischio di più un attacco phishing, mentre il giovedì è il giorno dei ransomware. Può sembrare ridicolo e invece, stando a un rapporto dell’azienda sulla sicurezza informatica eSentire, esistono alcuni giorni alla settimana nei quali le aziende sono maggiormente esposte ad alcuni attacchi hacker.

Come si può facilmente intuire i giorni con meno pericolo di attacco malware per una PMI sono le festività. Ovviamente gli hacker sanno quando i dipendenti non si trovano in azienda e quindi evitano di tentare di raggirarli con i loro virus e le loro truffe informatiche. Al contrario dal lunedì al venerdì si concentrano i maggiori attacchi alle aziende di tutto il mondo. Va detto comunque che il lunedì e il venerdì da diversi anni fanno registrare numeri relativamente bassi di tentativi di attacchi hacker. I giorni più pericolosi invece sono il mercoledì e il giovedì. Per quanto riguarda i tentativi di truffa attraverso email di phishing il picco si tocca proprio al mercoledì.

Come difendersi

Ad essere sinceri non esiste una grandissima differenza tra i tentativi fatti dagli hacker il sabato rispetto a un giovedì. Solamente che secondo alcuni esperti di sicurezza informatica all’inizio o alla fine della settimana la scansione antivirus agisce meglio rispetto al mercoledì o al giovedì. Questo quasi esclusivamente per una questione di numeri. Tutte le email maligne accumulate nel weekend vengono immediatamente catalogate come spam sia dall’antivirus che dal nostro provider di posta elettronica. Al contrario è più facile che un singolo messaggio con link e allegati dannosi sfugga al controllo dei programmi di sicurezza. Inoltre secondo l’analisi eSentire il browser web maggiormente preso di mira dagli attacchi di tipo phishing è Internet Explorer. Per difendersi da queste minacce informatiche il consiglio è sempre lo stesso: formiamo il personale sull’utilizzo delle email per riconoscere immediatamente su quali link e allegati non cliccare, aggiorniamo con costanza i software antivirus dell’impresa ed eseguiamo dei backup costanti in maniera tale da non perdere dati importanti in seguito a un attacco ransomware.

Contenuti sponsorizzati