Libero
SICUREZZA INFORMATICA

Quali sono i 5 pericoli della rete più diffusi tra gli over 60

Il numero di over 60 che utilizzano smartphone, app e navigano in rete è aumentato: ecco 5 consigli per difendersi dai pericoli della rete

Sempre più over 60 usano smartphone, app e navigano su Internet, spesso inconsapevoli dei rischi che la rete nasconde. I pericoli nel 2020 sono aumentati, con la rapida digitalizzazione del Paese tra streaming, videochiamate e shopping online nei tempi della pandemia da Covid-19.

Secondo l’ultimo rapporto Auditel-Censis del luglio 2020, il 53,3% delle persone in questa fascia di età possiede un collegamento alla rete e diventa quindi importante sensibilizzare i "non nativi digitali" dei pericoli che potrebbero incontrare, così da poterli gestire in autonomia. Per questo motivo nel giorno del Safer Internet Day, che si celebra il 9 febbraio, Wiko e Kaspersky Lab hanno pubblicato 5 consigli di sicurezza informatica dedicata agli over 60. Dall’uso di password complesse e di antivirus per proteggersi da malware e phishing, fino a saper riconoscere le app dagli store ufficiali, i messaggi sospetti e imparare a verificare le autorizzazioni date: cosa c’è da sapere.

Internet e over 60: usare password complesse

Per chi usa lo smartphone, il primo consiglio è quello di impostare sempre delle password che siano complesse, ancor meglio se utilizzando dei parametri biometrici. Si potranno quindi usare sequenze di numeri o password alfanumeriche per impostare il blocco del dispositivo, che consente di criptare anche il contenuto del telefono così che occhi indiscreti non possano accedervi anche se viene perso. Se lo smartphone lo consente, ancora meglio utilizzare parametri biometrici, come l’impronta digitale o la funzione di sblocco con l’inquadratura del viso, nota come Face ID per gli iPhone e Face Unlock per dispositivi Android.

Internet e over 60: usare un buon antivirus

Altro passo fondamentale per garantire la propria sicurezza è utilizzare app apposite come gli antivirus. Queste applicazioni specifiche proteggono il dispositivo da diversi tipi di virus e malware che potrebbero attaccare lo smartphone e rubare i dati, i contatti, le informazioni bancarie, le foto e le password. Insomma, tutto quello che si è salvato sul telefono.

Internet e over 60: scaricare app dagli store ufficiali

Se non è uno store ufficiale, come il Google Play Store o l’App Store di Apple, non scaricare nulla. Le app che invitano gli utenti a scaricarle da siti non ufficiali sono spesso inaffidabili. Ad esempio, ci si potrebbe ritrovare a scaricare un’app falsa che sottrae dati e informazioni sensibili dal telefono all’insaputa dell’utente. Oppure, si potrebbe scaricare anche un virus che potrebbe consentire a un cyber criminale di controllare il telefono da remoto.

Internet e over 60: verificare le autorizzazioni

Altro passo fondamentale è imparare a controllare e verificare le autorizzazioni richieste dalle app. Spesso le applicazioni richiedono l’accesso a contatti, microfono, fotocamera, galleria, anche quando non ce n’è un reale bisogno per il loro funzionamento. Prima di fornire tutte le informazioni, controllare bene e nel caso evitare di scaricare l’app.

Internet e over 60: riconoscere tentativi di phishing

Riconoscere la minaccia per evitarla. Quando si ricevono SMS o email inattesi che sembrano provenire dalla propria banca o da un amico, non bisogna mai abbassare la guardia. Se questi messaggi sospetti chiedono le password dell’utente o di fare clic su qualche link, potrebbe trattarsi di un tentativo di phishing da parte di un hacker pronto a sottrarre le credenziali degli account. Quando si ricevono questi messaggi, sempre meglio verificare che il mittente li abbia inviati per davvero, prima di cadere nei tranelli della rete.

 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963