tiktok cina Fonte foto: XanderSt / Shutterstock.com
APP

Gli USA vogliono bloccare per sempre TikTok    

La popolare TikTok è a rischio blocco negli Stati Uniti: il governo vorrebbe bannare le app cinesi per questioni di sicurezza

Gli Stati Uniti sono pronti a bloccare TikTok e vietarne l’utilizzo per motivi di sicurezza. La popolare app per fare brevi video, che è molto amata dai giovani, avrebbe delle falle che consentono al governo cinese di spiarci. Per questo motivo già in India le autorità ne hanno vietato l’utilizzo.

L’allarme sui problemi di sicurezza derivanti da TikTok era arrivato nei giorni scorsi anche da Anonymous. Il gruppo di hacker aveva raccontato di aver visto il codice e trovato un malware in grado di spiare gli ignari utenti. Gli hacker sostengono poi che il malware sia gestito dal governo cinese e per questo avevano chiesto agli utenti di cancellarla. Un appello rimasto inascoltato, tanto che l’app ha continuato ad essere una delle più scaricate e utilizzate. Per questo motivo, i governi stanno pensando in autonomia se vietarla o bannarla.

TikTok, anche USA verso il divieto come l’India

Nei giorni scorsi l’India era corsa ai ripari, dichiarando il divieto di utilizzo di TikTok. Una mossa che sarebbe condivisa anche dagli Stati Uniti, con il segretario di Stato Mike Pompeo che durante un’intervista a Fox News ha ammesso che il governo sta valutando un ban per la popolare app.

Non solo TikTok, Pompeo spiega che i timori di spionaggio da parte della Cina sono seri e fondati, tanto che sono diverse le app cinesi che potrebbero essere bannate dagli USA. Una decisione che segue in tutto e per tutto quella dell’India, che oltre a TikTok ha bannato altre 58 applicazioni ritenute a rischio per questioni di sicurezza. Una decisione che il segretario di Stato USA ha lodato durante l’intervista.

TikTok alimenta le tensioni USA-Cina

Può una semplice app come TikTok segnare i rapporti internazionali tra Cina e Stati Uniti? La risposta sembra proprio essere di sì, dato che le tensioni tra le due potenze sono ormai alle stelle. I timori di spionaggio da parte della Cina agli altri governi spaventano e i delicati equilibri geopolitici internazionali sono affidati a una “semplice” app.

La vicenda insomma si fa seria e alimenta le controversie commerciali e i malumori già nati dopo che il governo USA aveva bloccato i rapporti commerciali con Huawei, un ban che è stato esteso fino al 2021. Intanto l’utilizzo di TikTok è già stato vietato dal Pentagono ai suoi dipendenti, così come le istituzioni per ora ne sconsigliano l’installazione e l’utilizzo.

TikTok, l’appello di Anonymous: “Cancellatela”

E c’è invece chi come gli hacker di Anonymous, che dopo aver visionato il codice lancia agli utenti un appello ancora più accorato e la definisce un “pericolo pubblico”. In un messaggio di qualche giorno fa, il collettivo di hacker dichiarava: “Cancellate subito TikTok, se conoscete qualcuno che la sta usando spiegategli che è un malware gestito dal governo cinese che sta conducendo un’operazione di spionaggio di massa”. Un appello che, se rimarrà inascoltato, costringerà i governi a imporre divieti per preservare la sicurezza nazionale.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963