Libero
SMART EVOLUTION

Super Green Pass obbligatorio da oggi: come funziona la nuova app Verifica C19

Ecco come funziona la nuova app Verifica C19 per verificare il Super Green Pass, obbligatorio da oggi per molte attività, e dove scaricarla per i telefoni Android, iPhone e Huawei

Da oggi, 6 dicembre 2021, entra in vigore il nuovo "Green Pass rafforzato" o, come lo chiaman tutti, il "Super Green Pass". Per ottenere il nuovo certificato verde non basta più il tampone, serve essere vaccinati contro il Covid, oppure avere un certificato di guarigione dopo aver contratto la malattia.

Il Super Green Pass è necessario per svolgere alcune attività, per le quali il Green Pass "semplice" non è più sufficiente, e il Ministero della Salute ha provato a far chiarezza sulle differenze tra i due tipi di certificazione pubblicando nuove FAQ, con tanto di tabella in cui si spiega quando basta il Green Pass normale e quando serve quello rafforzato, il tutto diviso per zona bianca, gialla, arancione. Cambia, ma di poco, la procedura di verifica del Green Pass: si usa sempre l’app ufficiale del Ministero della Salute Verifica C19, ma c’è stato un aggiornamento del software che permette ora all’app di distinguere un certificato normale da uno "Super". I Green Pass dei cittadini vaccinati o guariti dal Covid sono già stati aggiornati: alla verifica con l’app risultano Super Green Pass validi.

Come funziona la nuova Verifica C19

Come per la precedente versione, anche per la nuova Verifica C19 c’è l’app per tutti gli smartphone più diffusi: Android, sul Play Store (a questo link), iPhone, sull’App Store (a questo link), e Huawei, su App Gallery (a questo link). La versione aggiornata in grado di riconoscere i Super Green Pass è la 1.1.8.

La nuova Verifica C19 funziona in modo praticamente identico alla vecchia: si inquadra il Green Pass e si ottiene il risultato in meno di un secondo. La differenza sostanziale è nella schermata iniziale, dove è possibile scegliere il tipo di verifica da eseguire: verifica "base" e verifica "rafforzata".

Se non si imposta questa scelta, quindi, la verifica di un Super Green Pass non andrà a buon fine. Dopo aver selezionato la verifica rafforzata, invece, il procedimento per controllare la validità del pass è identico a quello già noto: si fa tap su "Scansiona il QR Code" e poi, con la fotocamera, si inquadra il codice.

In meno di un secondo si ottiene il risultato:

  • Valido in Italia e in Europa
  • Valido solo in Italia
  • Non Valido

Super Green Pass: dove è obbligatorio

I casi in cui il Super Green Pass è obbligatorio e non basta più il Green Pass normale sono molti e, per la maggior parte, sono collegati all’istituzione della zona arancione. Le regole più strette sono quelle che riguardano l’accesso alle attività di ristorazione e di svago.

Il Super Green Pass è obbligatorio, anche in zona bianca, per sedersi al tavolo nei ristoranti al chiuso (anche all’aperto in zona arancione), anche nel caso di ristoranti degli alberghi nei quali si alloggia temporaneamente (ma solo in zona arancione).

Serve il Green Pass rinforzato, inoltre, per accedere a "spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali (con capienza al 100%)" già in zona bianca. Ma anche per l’accesso a "eventi e competizioni sportivi in stadi e palazzetti (capienza del 60% al chiuso e del 75% all’aperto)", già in zona bianca.

Niente discoteche, né sale da ballo, né feste private in locali pubblici, già in zona bianca, senza Super Green Pass. Se le feste sono conseguenti a cerimonie civili o religiose il Green Pass rafforzato serve solo in zona arancione.

La tabella con l’elenco completo delle attività permesse senza Green Pass, con Green Pass normale e con Green Pass rafforzato, in zona bianca, gialla o arancione, è disponibile a questo link.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963