SMART EVOLUTION

Telefonia, in arrivo i nuovi prefissi: come riconoscere l'operatore

Con l'assegnazione dei nuovi prefissi gli operatori telefonici possono già generare i numeri di telefono ed emettere le SIM: ecco quali nuovi prefissi potremo vedere tra le chiamate in arrivo.

Come periodicamente accade per continuare a permettere lo sviluppo del mercato della telefonia mobile il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) ha aggiornato la lista dei prefissi telefonici assegnati ai singoli operatori autorizzati ad emettere nuove SIM in Italia.

I nuovi prefissi, comunicati dal MISE il 5 febbraio e resi noti dalla testata di settore MondoMobileWeb, verranno usati dagli operatori per generare nuovi numeri di telefono per le nuove utenze mobili e sono quindi già disponibili. Molte nuove numerazioni riguardano gli operatori virtuali, come PosteMobile, Plintron (che aggrega gli operatori virtuali Rabona Mobile, NTMobile e NoiTel), Kena Mobile (gruppo TIM) e Very Mobile (gruppo WindTre). Sparisce infine il prefisso telefonico 3216, che era di Acotel Spa ma è stato ufficialmente abbandonato da quando l’azienda è stata acquisita da Soflab.

I nuovi prefissi telefonici 2021

PosteMobile aveva già i prefissi telefonici 3711, 3713, 3714 e 3715. Da 5 febbraio ottiene anche il prefisso 3716.

Cambiano proprietà, ma in pratica restano assegnati da Kena Mobile, i prefissi telefonici 3500, 3501 e 3505. Si tratta infatti di una semplice modifica societaria: i prefissi erano di Nòverca Srl e ora passano a Telecom Italia (che è proprietaria di Nòverca Srl).

Discorso simile per i numeri assegnati alle aziende del gruppo Wind Tre Spa, che riunisce le ex Wind Telecomunicazioni Spa e H3G, oltre all’operatore virtuale Very Mobile. Adesso il gruppo ha i prefissi 320, 324, 327, 328, 329, 373, 388, 389, 391, 392 e 393.

Quando arrivano i nuovi numeri di telefono

Le nuove numerazioni assegnate dal Ministero dello Sviluppo Economico sono già attive a tutti gli effetti. Ciò vuol dire che all’attivazione di una nuova SIM gli utenti potrebbero già ricevere un numero di telefono con uno di questi prefissi.

Di conseguenza chi nelle prossime settimane riceverà una telefonata da uno di questi nuovi prefissi non dovrà allarmarsi: si tratta di numeri italiani del tutto regolari e non di numeri stranieri usati per scopi poco legittimi, come già è successo spesso in passato.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963