Libero

Twitter sta perdendo un sacco di soldi

Twitter sta registrando un vero e proprio crollo dei ricavi pubblicitari: tra aprile e maggio le entrate si sono ridotte del 59% secondo il New York Times

twitter Fonte foto: diy13 / Shutterstock

I cambiamenti applicati da Elon Musk a Twitter non sembrano dare i frutti sperati, almeno per quanto riguarda i ricavi pubblicitari. Il social network, come riportato dal New York Times, starebbe registrando un vero e proprio crollo in questa fondamentale voce di bilancio con molti inserzionisti che non sembrano più disposti a investire pr farsi pubblicità su Twitter. Nel frattempo, il social registra l’arrivo della nuova CEO, Linda Yaccarino, che sarà subito chiamata a gestire una situazione tutt’altro che semplice.

Crollano i ricavi pubblicitari di Twitter

Un report del New York Times conferma il crollo: tra aprile e la prima settimana di maggio, infatti, il social avrebbe registrato un calo del 59% dei ricavi pubblicitari rispetto a quanto fatto registrare nello stesso periodo dello scorso anno. Alla base di questo calo ci sarebbero scelte ben precise dei principali inserzionisti.

Molte aziende internazionali hanno scelto di sospendere le campagne pubblicitarie su Twitter o di ridurre in modo significativo il budget da dedicare all’acquisto di inserzioni sul social network. La perdita, anche solo parziale, di grandi inserzionisti si è tradotto, quindi, in un vero e proprio crollo dei ricavi pubblicitari.

Si tratta del primo problema che dovrà affrontare Linda Yaccarino, nuova CEO di Twitter con un passato nel marketing di grandissime aziende. Il cambio alla guida del social, come evidenziato anche dal report del New York Times, potrebbe modificare le carte in tavola, con un nuovo interlocutore in grado di convincere i grandi inserzionisti a tornare ad investire su Twitter.

Il ruolo di Yaccarino sarà fondamentale per il futuro di Twitter. La sola figura di Elon Musk, che dopo l’acquisizione ha gestito il social in prima persona, potrebbe aver allontanato alcuni investitori. Ora, però, la nuova CEO avrà la possibilità di ricucire i rapporti e stringere nuovi accordi per incrementare i ricavi pubblicitari nel lungo periodo.

Twitter punta a diversificare i ricavi

Il crollo dei ricavi pubblicitari è, chiaramente, un grande problema per Twitter. Per il futuro, però, il social punta a diversificare le sue fonti di ricavi, con l’obiettivo di compensare la riduzione registrata dai risultati della vendita di spazi pubblicitari che, come confermato dal report di queste ore, registra dati molto preoccupanti.

Il primo passo di questo programma è rappresentato dal potenziamento di Twitter Blue, il piano in abbonamento che garantisce alcuni vantaggi esclusivi oltre all’oramai famigerata spunta blu. Non è un segreto, inoltre, che Elon Musk intenda arricchire Twitter con nuove funzioni, rendendo il social un’app in grado di integrare un gran numero di servizi (con varie opportunità di monetizzazione).

I prossimi mesi, quindi, saranno molto importanti per il futuro di Twitter: il social è chiamato a trovare un equilibrio finanziario e a risolvere il problema del crollo dei ricavi pubblicitari registrato in questi mesi.

TAG: