Libero
guerra ucraina Fonte foto: Shutterstock
SMART EVOLUTION

Ucraina: allarmi su Android in caso di raid aerei

Google userà lo stesso sistema di allarme già sperimentato con i terremoti per condividere anche gli allarmi antiaerei del Ministero della Difesa ucraino

L’attuale invasione dell’Ucraina da parte della Russia è stata contrastata da Stati Uniti e Europa, principalmente, con un blocco delle attività economiche di molte aziende importanti all’interno della Federazione. Da Apple che ha sospeso la vendita dei suoi prodotti in Russia a Meta (Facebook) e TikTok che hanno impedito l’accesso alle emittenti di notizie statali RT e Sputnik. Ma anche Google che è arrivata al punto di sospendere la monetizzazione dei video in Russia.

La società di Mountain View però è andata un passo oltre, consentendo agli utenti ucraini di installare l’app Alarm per ricevere avvisi di incursioni aeree. Google ha confermato che “su richiesta e con l’aiuto del governo ucraino“, i possessori di smartphone Android riceveranno avvisi Air Raid (incursioni aeree) tramite Google Play Services. Il sistema sfrutta il meccanismo di avviso di Google già sperimentato per i terremoti a cui è stato aggiunto il sistema di allarme per le incursioni aeree. Di fatto condivide gli stessi avvisi utilizzati per i sistemi di allarme antiaereo del paese. La società ha anche affermato che sarà distribuito a tutti i possessori di smartphone Android ucraini e russinei prossimi giorni“.

Come funziona Google Alarm contro i raid aerei

La scoperta della nuova funzionalità, poi confermata da Google, è stata fatta dagli sviluppatori del sito XDA-Developers. Hanno smontato l’APK (Android Application Package) che ha rivelato che Google era al lavoro per integrare gli avvisi di incursioni aeree direttamente in Play Services.

Il vantaggio di integrare questa funzionalità in Google Play Services sta nel fatto che la stragrande maggioranza degli utenti Android dovrebbe essere effettivamente in grado di ricevere avvisi sui propri smartphone, anche senza l’app. Questo perché Play Services è integrato praticamente in tutti gli smartphone Android (tranne quelli Huawei recenti).

Gli sviluppatori di XDA-Developers, inizialmente, hanno scoperto una serie di stringhe relative agli avvisi di incursioni aeree all’interno di Google Play Services v22.06.15 (nelle versioni del codice in inglese, ucraino e russo), ma hanno precisato che “L’obiettivo di un tear down del codice contenuto nell’APK è scoprire funzionalità inedite. A volte però sono esperimenti e queste funzionalità non sempre sono rilasciate agli utenti“.

Non servono app

Nel caso degli allarmi contro i raid aerei invece, la nuova funzionalità è stata confermata da Google ed eviterà agli utenti la necessità di installare un’app completamente separata. Il che potrebbe rivelarsi utile per coloro che non possono utilizzare molto i loro smartphone e che potrebbero non essere informati dell’App Alarm presente su Google Play Store. O, semplicemente, non sono esperti di tecnologia e non sanno installare le app sul telefono.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963