netflix Fonte foto: pixinoo / Shutterstock.com
VIDEOGIOCHI

Videogiochi su Netflix: come funzioneranno e quanto costeranno

Trapelano le prime informazioni sul piano di Netflix per il gaming in streaming: ecco cosa si sa al momento, documenti ufficiali alla mano, e quando potremo giocare sulla piattaforma.

Giuseppe Croce Giornalista

Peppe Croce, giornalista dal 2008, si occupa di device elettronici e nuove tecnologie applicate al mondo automotive. È entrato in Libero Tecnologia nel 2018.

Oltre a film, serie tv e spettacoli, Netflix ha deciso di mettere a disposizione la propria piattaforma anche per il gaming. L’annuncio della prossima introduzione dei videogiochi arriva direttamente dalla società che, con le giuste intuizioni, potrebbe accaparrarsi un’ulteriore fetta di pubblico in aggiunta a quello esistente.

L’interessante notizia è stata diffusa attraverso il report ufficiale dell’azienda di Los Gatos dedicata agli introiti aziendali relativi al secondo trimestre 2021. Sebbene non siano state rilasciate finora informazioni più dettagliate sulle tipologie di giochi che entreranno a far parte del pacchetto offerto, di certo è che il direttivo ha ritenuto opportuno di trattare la categoria al pari di quelle già presenti come film e serie tv targate Netflix. Non ci troveremo dunque davanti a un add-on, da aggiungere ai canonici piani e pacchetti che consentono di accedere alla libreria di contenuti, ma di una sezione perfettamente integrata e verosimilmente non priva di connessioni con gli show già presenti in catalogo.

Videogiochi su Netflix, cosa c’è nel futuro?

Qualche segnale sulla scelta era arrivato nelle ultime settimane, con l’ingresso in squadra di Mike Verdu, ex executive della Electronic Arts, produttrice e distributrice di videogame, e Facebook, il quale andrà a ricoprire l’area sotto la supervisione del COO Greg Peters. A questo, poi, va sommata l’estensione dell’accordo con Shondaland, la compagnia guidata dalla sceneggiatrice e autrice televisiva Shonda Rhimes per la produzione di lungometraggi e giochi.

I videogame, aggiunti nelle sottoscrizioni in essere senza alcun costo in più per gli iscritti, saranno dedicati principalmente ai dispositivi mobili. A sostenerlo è il documento di Netflix che punta l’attenzione sulle esperienze passate con i prodotti realizzati per Black Mirror, con l’episodio interattivo Bandersnatch, e i contenuti giocabili basati sull’originale Stranger Things.

Ed è questa la linea che potrà decidere di seguire, con spin-off a partire dall’ampio gruppo di produzioni realizzate "in casa", sia in fatto di film che di serie tv, proprio come ha iniziato a fare con i podcast. Sono infatti diverse le audio series, accessibili tramite i principali fornitori di streaming (e non sul sito o via app) che Netflix sta dedicando ai suoi maggiori successi, offrendo approfondimenti, discussioni, interviste ai protagonisti e tanto altro.

Videogiochi Netflix, quando e in che modo arriveranno?

Stando a quanto specificato nel report, l’espansione nel mondo del gaming di Netflix è ancora nelle sue prime fasi e non ci sono al momento date certe sui tempi di attesa per toccare con mano il risultato finale. Similmente a ciò che è accaduto in altri casi, i primi che potranno probabilmente avere l’opportunità di scoprire l’offerta potrebbero essere gli Stati Uniti; solo in seconda battuta l’Italia dovrebbe rientrare nella cerchia degli interessati (insieme a molte altre nazioni europee e del resto del globo).

Per ora, l’incertezza tocca pure i canali di distribuzione. Le alternative prevedono il download dai vari store digitali (Google Play e App Store in primis) o, perché no, su piattaforme ad hoc simili a quella di Microsoft, xCloud, o Apple, con Apple Arcade. C’è molto da sapere ma, sicuramente, Netflix ha dalla sua una piccola miniera d’oro: riuscirà a sfruttarla al meglio?

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963