Libero
APP

WhatsApp si potrà usare in modo diverso: ecco come

Esattamente come i vocali, i video messaggi saranno un modo semplice e rapido per comunicare senza scrivere del testo: ecco quando arrivano

Circa un anno fa Meta impressionò un po’ tutti rivelando che gli oltre 2 miliardi di utenti di WhatsApp si scambiano, ogni giorno, circa 7 miliardi di messaggi vocali.

Un numero veramente elevato, che conferma un concetto abbastanza ovvio: se crei una funzione utile e, allo stesso tempo, semplice da usare allora gli utenti la usano, e anche tanto.

Potrebbe succedere la stessa cosa, a breve, con un nuovo tipo di messaggi: nell’app beta per iOS 23.6.0.73, infatti, sono spuntati i messaggi video.

Come funzionano i messaggi video

Nell’app beta contenente la funzione per i messaggi video, la classica icona del microfono che oggi usiamo per inviare un messaggio vocale su WhatsApp viene sostituita dall’icona di una videocamera.

Ciò lascia pensare che i messaggi video funzioneranno esattamente come i messaggi vocali: un tap e inizia subito la registrazione, che termina quando l’utente alza il dito dall’icona.

E’ ragionevole pensare, quindi, che la videocamera che si attiverà sarà automaticamente quella frontale per i selfie, ma sarà certamente possibile usare anche l’altra, premendo un altro tasto.

L’alternativa fai da te (che non sfonda)

Esattamente come è stato sempre possibile inviare una nota vocale su WhatsApp anche prima dell’introduzione dei messaggi vocali (bastava usare il registratore del telefono e poi inviare il file), è già oggi possibile inviare un video selfie.

E non serve neanche usare un’app diversa da quella di WhatsApp, ma è comunque decisamente scomodo.

Per inviare un messaggio video su WhatsApp, oggi, è necessario fare tap sull’icona della fotocamera, poi su quella per attivare la selfie camera frontale, poi è necessario tenere premuto l’otturatore fino alla fine della registrazione.

Fatto questo, però, non abbiamo ancora finito: alla fine della registrazione appare la timeline che ci permette di ritagliare il video prima di inviarlo e un campo per inserire una didascalia.

E’ chiarissimo perché nessuno usa questo tipo di messaggi: crearne uno è scomodissimo. Adesso, pensiamo al modo in cui tutti usiamo i messaggi vocali ogni giorno (nel traffico, mentre stiamo facendo altro, quando non abbiamo tempo né modo di concentrarci su WhatsApp) e capiremo al volo la portata di questa novità attualmente in beta.

Quando arrivano i video messaggi

I video messaggi sono una nuova funzione presente nell’ultima app beta di WhatsApp per gli iPhone, e non ci sono nelle versioni ufficiali per il grande pubblico di WhatsApp.

Come ribadiamo ogni volta che parliamo di funzioni in beta: non è mai possibile sapere se e quando tali funzioni entreranno a far parte delle app ufficiali, potrebbero volerci giorni, settimane o addirittura mesi. Potrebbero persino essere abbandonate strada facendo.

Anche in questo caso, però, parliamo di una novità che ha un senso soprattutto se vista in prospettiva, cioè all’interno di un pacchetto di altre funzioni già lanciate o in fase di lancio.

I video messaggi, infatti, oltre ad essere utili nella comunicazione quotidiana dei 2 miliardi di utenti WhatsApp potranno diventare uno strumento molto utile agli influencer che sceglieranno di aprire un Canale su WhatsApp.

I Canali sono una delle ultime novità su WhatsApp, già arrivati a Singapore e in Colombia e in arrivo nel resto del mondo. Sono equivalenti ai più noti canali Telegram: un mezzo di comunicazione di massa da uno a molti, con gli utenti che ricevono i messaggi ma non possono rispondere.

Un influencer potrebbe usare i video messaggi all’interno del suo canale per comunicare con i suoi fan, trasformando di fatto WhatsApp in una sorta di social privato visibile solo agli iscritti.

TAG: