APP

WhatsApp, come scoprire chi ci spia e come difendersi

WhatsApp può essere utilizzato dai malintenzionati anche per spiarci e per rubare i nostri dati personali: ecco come difendersi

WhatsApp viene utilizzata ogni giorno da quasi due miliardi di persone ed è normale che la privacy e la protezione dei dati personali è uno degli aspetti che sta più a cuore agli sviluppatori. Molto spesso vengono aggiunte nuove funzionalità pensate appositamente per garantire la massima sicurezza, ma non sempre si riesce a farlo. Molto spesso sono gli stessi utenti a commettere degli errori e a permettere a chi gli è vicino di spiarlo su WhatsApp.

Uno degli incubi maggiori per chi utilizza WhatsApp è proprio quello di essere spiato. D’altronde sull’applicazione di messaggistica sono presenti tutti i nostri segreti più nascosti e tutte le nostre informazioni personali. Con gli amici ci scambiamo immagini, video, documenti di lavoro e messaggi vocali con gli orari e i luoghi dove incontrarsi. Fortunatamente esistono dei trucchi molto semplici e veloci per scoprire se qualcuno ci sta spiando su WhatsApp. Nulla di troppo complicato: bastano pochi minuti per effettuare un controllo e nel caso prendere le dovute contromisure. Ecco cosa fare.

Come scoprire chi ci spia su WhatsApp utilizzando WhatsApp Web

WhatsApp Web è la versione per il browser dell’app di messaggistica. Per utilizzarla è necessario aggiungere il dispositivo dove attivare WhatsApp Web tramite lo smartphone. Una procedura pensata proprio per proteggere la privacy degli utenti, ma che a volte può causare dei problemi di sicurezza.

Il funzionamento di WhatsApp Web è molto semplice: si inserisce la URL del servizio sul browser e apparirà sullo schermo un codice QR da scansionare con l’app di WhatsApp. A questo punto si apre WhatsApp sullo smartphone, si preme sul menù e si clicca su WhatsApp Web. Premendo sull’icona a forma di “+” si apre la fotocamera per scansionare il codice QR. Una volta fatto questo passaggio, sul browser apparirà il profilo WhatsApp con tutta la cronologia dei messaggi.

Questa procedura molto semplice può permettere a qualche amico “spione” di approfittarne. Come? Molto semplice: basta impossessarsi del vostro smartphone per pochi secondi (magari mentre voi siete distratti) e attivare WhatsApp Web sul suo dispositivo.

Fortunatamente esiste un modo piuttosto semplice per scoprire se qualcuno ci sta spiando su WhatsApp Web. Come fare? Bisogna aprire l’app di WhatsApp, premere sul menu e poi sulla voce “WhatsApp Web”. Si aprirà una scheda dove oltre alla possibilità di aggiungere nuovi device, è presente la lista dei “Dispositivi connessi”. Analizzatela e controllate se per caso tra le ultime attività c’è qualcosa di anomalo. In caso non vi torna qualche ultimo accesso, premete immediatamente su “Disconnetti da tutti i dispositivi”. In questo modo se qualcuno vi sta spiando, non lo potrà più fare.

Inoltre, vi suggeriamo anche di impostare anche un altro livello di sicurezza: il blocco con l’impronta digitale (Android) o con il riconoscimento facciale (iOS). Lo si può fare dalla sezione Privacy dell’app e obbliga l’utente a sbloccare lo smartphone utilizzando i dati biometrici.

Come scoprire chi ci spia su WhatsApp dallo “Stato”

La sezione “Stato” è l’equivalente delle Instagram Stories: gli utenti possono pubblicare immagini e video che spariscono dopo ventiquattro ore. E l’accesso ai contenuti dello Stato è concesso a tutti coloro che hanno il nostro numero di telefono, a meno che non impostiamo delle opzioni per la privacy molto stringenti.

Chi pubblica un’immagine sullo “Stato” può conoscere in qualsiasi momento chi ha visto i contenuti pubblicati e scoprire anche se qualche “spione” la sta vedendo. Se nella lista delle persone che ha visionato l’immagine c’è qualcuno che non si conosce e lo fa per più volte consecutivamente, è necessario prendere delle contromisure.

Nella sezione Stato è possibile cambiare le opzioni per quanto riguarda la privacy. Come fare? Semplice, bisogna accedere alla sezione, premere sull’icona del menù e poi su “Privacy dello stato”. Si aprirà una scheda nella quale poter scegliere “Chi può vedere i miei aggiornamenti allo stato“. Si può scegliere tra “I miei contatti“, “I miei contatti eccetto…” e “Condividi con…“. Scegliendo “I miei contatti eccetto…” si può escludere qualche persona un po’ troppo spiona.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963