cosa è il codice qr Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Che cosa è il QR code e a cosa serve

Il QR Code viene sempre più utilizzato dalle aziende per offrire dei servizi agli utenti. Ecco come funziona e a cosa serve

È nato in Giappone, per tracciare i componenti delle auto nelle fabbriche Toyota, ma poi si è dimostrato efficace per mille altri scopi non previsti in origine. Si tratta del “QR Code“, cioè il “Quick Response Code” inventato da Denso Corporation nel 1994.

Anche se molti non sanno come funziona, un po’ a tutti è capitato negli ultimi anni di usarlo prendendo lo smartphone, inquadrandolo e seguendo il link che appare sullo schermo. Oggi lo troviamo nelle pubblicità cartacee e sui cartelloni stradali, nelle etichette dei prodotti alimentari, dietro i modem router che i nostri Internet Service Provider ci danno in comodato d’uso quando stipuliamo un contratto di connessione. L’enorme diffusione della tecnologia QR Code la dobbiamo a due fattori principali: il fatto che può essere implementata senza pagare royalties a Denso e la presenza sugli store di Apple e Google di migliaia di app di lettura dei QR Code.

Come è fatto e come funziona il QR Code

Graficamente un QR Code è formato da un quadrato principale, che ne ingloba altri quattro agli angoli (ma il quarto è molto più piccolo), che contiene una lunga serie di puntini bianchi o neri. Questi puntini non sono altro che numeri e lettere codificati, che possono essere decodificati inquadrando il codice e facendolo interpretare all’app. Il QR Code più diffuso è quello da 29×29 puntini, tramite i quali è possibile rappresentare fino a 48 caratteri alfanumerici (cioè numeri e lettere). Questi caratteri possono essere un link ad una pagina Web, un semplice testo, un numero di telefono o qualunque altra cosa possa essere scritta con numeri e caratteri.

Il funzionamento del QR Code è semplicissimo: molti smartphone moderni hanno il lettore QR Code già integrato nell’app della fotocamera e basta inquadrare il codice (mettendolo ben a fuoco) per lanciare la decodifica e visualizzare il link o le informazioni contenute nei puntini codificati. Se lo smartphone non ha il lettore integrato nella fotocamera, allora basta installare una delle tantissime app di lettura dei QR disponibili sugli store.

Come viene usato il QR Code

Oggi il QR Code viene usato in moltissimi modi, anche per facilitare l’applicazione delle normative di sicurezza contro il Covid-19. Moltissimi ristoranti, ad esempio, per non portare a tavola il menu cartaceo (che andrebbe disinfettato dopo ogni uso) mostrano ai clienti un QR Code che porta ad un link con il menu online.

Tramite il QR Code, poi, funziona anche l’accesso alle spiagge regolato tramite app di prenotazione. Sempre con un QR Code, infine, si accede a parchi acquatici o a parchi divertimento senza mostrare biglietti cartacei che andrebbero consegnati all’addetto all’ingresso. In questo modo, quindi, si evita il contatto fisico.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963