Libero
SICUREZZA INFORMATICA

WhatsApp: la novità che salva il profilo

Grazie alla nuova estensione Code Verify diventa più difficile ingannare l'utente con false pagine di WhatsApp Web: dati personali e profilo al sicuro

L’ultima novità di WhatsApp, ufficiale per tutti e non solo per chi ha le applicazioni beta, si chiama “Code Verify" ed è un’estensione da installare sui principali browser per aumentare, e di parecchio, la sicurezza delle chat se usiamo WhatsApp Web, cioè la versione per browser di WhatsApp.

Da quando WhatsApp ha lanciato la funzione “multi dispositivo nella seconda metà dell’anno scorso, l’uso di WhatsApp Web è cresciuto moltissimo: il secondo dispositivo preferito dagli utenti, infatti, è molto spesso il PC. Quasi tutti trovano comodo lasciare aperto, in una tab del browser, il proprio profilo WhatsApp per chattare ogni tanto con amici e familiari durante le ore di lavoro. Ma se da una parte WhatsApp Web è una gran comodità, va anche detto che è un po’ meno sicuro rispetto alle app per Android e iOS. Questo perché è, in pratica, un sito Web e non una vera e propria app, revisionata da terze parti (come quelle pubblicate su Play Store e App Store). Code Verify serve proprio a superare questo problema, garantendo all’utente l’integrità del codice della pagina che sta visualizzando e usando.

Come funziona Code Verify

Code Verify è un’estensione ufficiale per i browser, scritta direttamente da Meta (cioè Facebook) e distribuita con licenza open source affinché i programmatori indipendenti possano migliorarla.

Code Verify analizza il codice della pagina Web di WhatsApp Web visualizzata dall’utente e lo invia ad un servizio esterno, gestito da Cloudflare. Se tale codice coincide con quello inviato nello stesso momento a tutti gli altri utenti di WhatsApp Web, allora vuol dire che l’utente non rischia nulla. Al contrario, se non coincide vuol dire che c’è qualcosa che non va e l’estensione lo segnala con un’apposita icona rossa.

Code Verify è già disponibile per Google Chrome e Microsoft Edge ed è gratuito. In futuro arriverà anche l’add-on per Mozilla Firefox. WhatsApp specifica che a Cloudflare vengono inviati solo i dati relativi al codice della pagina Web e nessun dato personale dell’utente.

A che serve Code Verify

Ma, in pratica, perché dovremmo tutti installare Code Verify? Per aumentare la sicurezza di WhatsApp ed evitare le pagine di phishing che, come è noto, è la tecnica più usata per rubare i dati personali (compresi quelli dell’account WhatsApp) agli utenti poco attenti.

Il phishing si fa tramite pagine Web contraffatte, che imitano quelle di servizi veri e legittimi: la banca online, i siti delle Istituzioni e, soprattutto, i social. Tutti siti che, per farci entrare, ci chiedono nome utente e password. Dati che, grazie alla pagina fake, vengono inviati ai cyber criminali.

Da quando esiste WhatsApp Web, quindi, c’è anche un’opportunità di phishing in più perché per accedere ci chiede di collegare, tramite codice QR, il nostro telefono con l’account WhatsApp principale.

Una procedura che, se replicata e falsificata da un hacker, può permettere al criminale di installare software pericoloso sul telefono o sul PC e di rubare il profilo WhatsApp dell’utente.

Ecco perché dovremmo tutti installare l’estensione Code Verify, se usiamo WhatsApp Web.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963