windows 10 Fonte foto: RoSonic / Shutterstock.com
TECH NEWS

Windows 10, arriva un nuovo menu Start: come sarà

Per errore Microsoft ha rilasciato un aggiornamento che stravolge l'interfaccia del menu Start: ecco come sarà in futuro

25 Luglio 2019 - Piccola svista per Microsoft che rilascia per errore agli iscritti all’insiders program una versione interna di test del suo sistema operativo Windows 10. In questa versione, la build 18947, compare un nuovo menu Start che forse vedremo in futuro nelle versioni stabili dell’OS di Microsoft.

O forse solo in alcune, visto che il nuovo menu Start farà la sua apparizione solo su Windows Lite OS, versione “light” del sistema operativo Windows destinata a dispositivi ancora non in commercio (come i tablet evoluti e i device foldable), che probabilmente arriverà l’anno prossimo. Questa release di test, inoltre, è stata diffusa solo ai pochi utenti Windows che hanno ancora il sistema operativo a 32 bit. Microsoft, appena resasi conto dell’errore nella distribuzione al pubblico di questa release che doveva restare interna, ha ritirato l’aggiornamento da Windows Update.

Il nuovo menu Start

Fonte foto: Web

Il nuovo menu start di Windows 10

La novità più appariscente di questo update sbagliato è nel menu Start, che cambia totalmente abbandonando le “Live Tiles” e presentandosi con solo icone al suo interno e una barra di ricerca in alto, proprio sotto la foto dell’account dell’utente. Sembra più un home menu da OS mobile che lo storico menu Start di Windows: l’aspetto è pulitissimo e le icone delle applicazioni sono disposte consecutivamente e senza alcun raggruppamento, né per cartella né per tipologia. È possibile fare lo scroll dell’elenco delle app e, cliccando sull’icona “hamburger” in alto a sinistra si apre un secondo menu dal quale possiamo tornare a vedere il precedente layout del menu Start.

Addio Live Tiles?

In questo menu Start mancano, come già detto le Live Tiles. Cioè quello strano incrocio tra una icona e un widget che in teoria avrebbe dovuto rivoluzionare l’uso del menu Start ma che, in realtà, non è mai stato sviluppato a dovere. Viste per la prima volta nel lontano 2010, all’interno dello start screen di Windows Phone 7, nel 2012 arrivano anche su desktop su Windows 8. A parte un piccolo miglioramento grafico, arrivato con Windows Phone 8, sono state riportate tali e quali anche su Win 10. Adesso arriva il leak del menu Start senza Live Tiles e, secondo qualcuno, è il segno che Microsoft ha ormai intenzione di abbandonare questa funzionalità.