Libero
xiaomi monitor professionale pantone Fonte foto: Xiaomi / Weibo
SMART EVOLUTION

Xiaomi ha fatto un monitor professionale: 4K e Pantone a basso costo

Xiaomi ha presentato un nuovo monitor professionale, e come tutti i suoi prodotti si distingue per l'elevato rapporto qualità prezzo

Xiaomi continua ad espandere costantemente e in modo capillare la sua gamma prodotti, che spazia dagli smartphone alle auto elettriche (presto) passando per tablet, router e persino umidificatori smart. L’ultima novità è il monitor professionale a basso costo, che nonostante il prezzo ha caratteristiche interessanti.

Xiaomi è famosa per il rapporto qualità prezzo più che favorevole dei suoi prodotti, ed anche il nuovo monitor professionale è pronto a conquistare appassionati e professionisti in virtù di caratteristiche tecniche elevate abbinate ad un prezzo molto attraente. Il nuovo monitor ha una risoluzione elevatissima e un’ampia serie di certificazioni, da quella di un nome importante per i designer come Pantone a quella di TÜV Rheinland che analizza le emissioni di luce blu e "marchia" solo i prodotti migliori, cioè quelli che affaticano meno la vista e di conseguenza risultano più adatti a chi fa un uso intenso dei monitor.

Xiaomi, com’è fatto il monitor professionale

Il monitor professionale di Xiaomi possiede uno schermo di elevata qualità, elevatissima se lo si raffronta al prezzo. Si tratta di un pannello da 27 pollici di diagonale di tipo IPS con risoluzione 4K (cioè quattro volte più dettagliato di uno equivalente in Full HD). Al di là della risoluzione, elevatissima, ciò che più colpisce del nuovo monitor professionale di Xiaomi è la qualità, che dalla scheda tecnica emerge in primis attraverso la certificazione Pantone Validated.

Si tratta di un importante collegamento tra il sistema di colori Pantone con cui hanno familiarità i designer, che è soprattutto distribuito in forma "fisica", quindi supporti tessili, plastici o cartacei, e le colorazioni riprodotte da uno schermo, quale può essere quello del monitor di Xiaomi. La certificazione Pantone Validated assicura ai professionisti un sistema per verificare la capacità di resa dei colori Pantone, il che è intuitivamente importante per chi opera nel design.

Ma il nuovo monitor professionale di Xiaomi non si limita a questo. Possiede anche il supporto alla gamma colori Adobe RGB e copre al 99% lo spazio colore DCI-P3, con un delta E inferiore a 1. Importante per un professionista del settore la presenza di un tasto dedicato alla selezione della gamma cromatica più adatta al contesto in cui si opera. Il monitor è capace di riprodurre oltre un miliardo di colori, ha la certificazione DisplayHDR 400 – dove 400 è il picco di luminanza che il display può raggiungere espresso in cd/m2, anche detti nit – e pure la certificazione di TÜV Rheinland per valori di emissione di luce blu (che affaticano la vista) particolarmente bassi.

Il monitor professionale di Xiaomi possiede un doppio ingresso HDMI 2.1, un Displayport 1.4, due USB "classici", e una porta USB-C multifunzione, dalla quale possono transitare i dati come il flusso video proveniente da un laptop o l’energia per ricaricare un dispositivo fino a 90 watt di potenza massima.

Xiaomi, quanto costa il monitor professionale

Il nuovo monitor professionale di Xiaomi per il momento è distribuito solamente in Cina per l’equivalente di circa 480 euro. Ancora nessuna informazione sulla commercializzazione in Europa.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963