play-protect Fonte foto: Esa Riutta / Shutterstock.com
HOW TO

3 modi per controllare se una app Android è pericolosa

Google Play Protect è la nuova funzionalità di sicurezza sviluppata dagli ingegneri di Mountain View e permette di proteggere lo smartphone da minacce virus

Android è spesso preso di mira dagli hacker, soprattutto per colpa degli utenti. In tanti, infatti, continuano a scaricare app da market alternativi a quello di Google che, come si sa, sono spesso utilizzati per veicolare malware tramite file APK.

Può capitare, però, che qualcosa sfugga al controllo di Big G con i cybercriminali capaci di superare le severe verifiche di sicurezza di Android e nascondere il codice di un virus all’interno di un’applicazione apparentemente legittima. Google, ovviamente, non è rimasta a guardare e nella seconda metà del 2017 ha introdotto Play Protect, un tool composto da una serie di funzioni con cui il sistema operativo mobile di Mountain View protegge gli utenti da applicazioni malevoli. Play Protect esamina sia le app già presenti sui dispositivi e sia quelle che si stanno per scaricare dal Play Store, permettendo così di proteggere il proprio smartphone o tablet in tre diversi modi.

Controllare le app già installate

Per proteggere lo smartphone Android da pericoli di sicurezza è necessario, prima di tutto, verificare che Play Protect sia abilitato. Aprire le Impostazioni, scegliere Google e poi Sicurezza, dove troverete il collegamento diretto a Play Protect. Per accedere alla scansione delle app già installate e verificare se il servizio è abilitato sarà sufficiente premerci sopra e controllare se l’opzione “Analizza dispositivo per minacce alla sicurezza” è attiva. Tutto qua. Il tool di Mountain View effettuerà delle scansioni periodiche dello smartphone, verificando se una delle app installate presenta dei problemi di sicurezza.

Controllare la sicurezza delle app prima di installarle

Play Protect non si limita ad agire a mo’ di antivirus Android, andando a controllare solamente le app già presenti sul dispositivo. Non appena il suo rilascio sarà completo (è iniziato a fine luglio 2017), informazioni relative alla sicurezza e all’affidabilità delle app saranno inserite anche all’interno del Google Play Store. Ciò permetterà di scoprire se un’app è sicura (e scansionata) prima di installarla, mettendosi così al riparo da brutte sorprese. Ma non è tutto: spesso gli hacker colpiscono Android, inserendo il malware all’interno di un aggiornamento di un’app scaricata dal Play Store. Play Protected, esaminerà l’update in cerca di possibili minacce. In questo modo, scaricare e aggiornare un’app sarà ancora più sicuro.

Non scaricare da fonti sconosciute

Il miglior modo per difendersi da uno dei tanti virus che colpiscono Android è, comunque, diffidare dai market digitali non ufficiali, che spesso ospitano applicazioni malevoli. Google, come visto, verifica costantemente le applicazioni pubblicate sul proprio store e con Play Protect per gli hacker ingannare i sistemi di controllo di Android sarà ancora più difficile.

Contenuti sponsorizzati