virus-smartphone-android Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Come scoprire se lo smartphone Android è hackerato e cosa fare

Android è uno dei sistemi operativi più presi di mira dagli hacker. Per capire se il telefono è stato infettato dobbiamo prestare attenzione a questi detttagli

24 Novembre 2017 - Come abbiamo detto più volte, negli ultimi tempi i cyber criminali stanno prendendo sempre più di mira i device Android. Difendersi da queste minacce è il primo passo da compiere ma è altrettanto importante capire se siamo già stati infettati da un virus.

Avere un virus sul telefono e non accorgersene è un’eventualità possibile. La maggior parte dei nuovi malware agisce nell’ombra e l’utente continua a utilizzare lo smartphone come prima dell’avvenuta infezione. Stando attenti ci sono alcuni piccoli dettagli che ci possono far capire che c’è un virus installato all’interno del device. Va detto che riconoscere i vari virus per Android non è semplice. Esistono infatti i trojan, i malware, lo spam, le botnet, i keylogger e persino i ransomware. Ma ci sono alcuni atteggiamenti del telefono che accomunano tutte queste minacce informatiche. Ecco come scoprire se il nostro smartphone Android ha un malware.

Attenzione ai pop-up

Su Android i pop-up sono abbastanza normali. È uno dei primi sistemi usati dal sistema operativo per informarci dell’attivazione di una funzione o per chiederci se vogliamo dare il via libera a un’operazione. Se però notiamo che ogni tanto appaiono dei pop-up casuali è probabile che il telefono sia stato infettato da un virus. Un hacker potrebbe usare questi messaggi a comparsa per nascondere qualcosa che sta facendo da remoto sul nostro schermo.

Attenzione agli annunci

Quando navighiamo online su Google è normale visualizzare costantemente delle pubblicità. Se notiamo che sui vari social o sul browser gli annunci non sono collegati con le nostre precedenti ricerche e non hanno nulla a che fare con la nostra cronologia è possibile che un hacker abbia preso possesso del nostro smartphone.

Consumo dati e batteria

Molti virus Android hanno come scopo usare i nostri dati Internet per alimentare le varie azioni effettuate dal cyber criminale. Se notiamo che il piano dati si consuma con troppa velocità rispetto al passato, nonostante noi navighiamo online alla stessa frequenza di prima, è molto probabile che sul nostro dispositivo mobile sia installato un malware. E lo stesso discorso vale anche per la batteria. È possibile che un hacker stia usando da remoto il nostro telefono e questo implica che la batteria si consumi più velocemente, anche se noi non usiamo lo smartphone.

Cosa fare per proteggere smartphone Android dai virus

Se notiamo uno di questi problemi sul nostro telefono Android allora è il caso di passare all’azione. La prima cosa da fare è quella di installare un antivirus mobile ed eseguire una scansione completa del telefono. A questo punto il software ci segnalerà le applicazioni e i programmi che hanno dei comportamenti anomali sulla batteria e sul consumo dati. Per risolvere il problema dobbiamo eliminare le varie app segnalate. Se i problemi dovessero continuare non ci resta che eseguire un reset ai dati di fabbrica per cancellare ogni traccia del malware dal nostro device.

Contenuti sponsorizzati