smartphone intercettato Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

3 trucchi per capire se lo smartphone è intercettato

Temi che qualcuno ti stia spiando grazie allo smartphone? Ecco tre controlli da fare per capire se il tuo telefonino è stato trasformato in un dispositivo-spia

5 Novembre 2019 - Nella memoria di uno smartphone, ormai, ci si trova un po’ di tutto. Dalle foto delle vacanze ai documenti di lavoro, passando per i messaggi scambiati con gli amici, conoscenti e colleghi d’ufficio. Non solo: nel dispositivo ci sono anche le credenziali per accedere al profilo bancario e altre informazioni di grande importanza.

Non ci si deve stupire, dunque, se ci sono hacker e criminali informatici vari pronti a tutto pur di riuscire a spiare gli smartphone di poveri (e inconsapevoli) malcapitati. Se hai il dubbio che qualcuno ti stia spiando, di seguito troverai tre trucchi per capire se lo smartphone è intercettato o meno. Si tratta di consigli “basilari”, che non richiedono alcuna conoscenza tecnica avanzata né procedure particolari. Insomma, sono alla portata di tutti.

Consumo dati e batteria eccessivo

Un primo campanello d’allarme per capire se lo smartphone è intercettato e spiato da qualcuno viene “suonato” da un eccessivo consumo di batteria e di dati. Se, tutto a un tratto, la batteria dello smartphone inizia a scaricarsi molto più in fretta che nei giorni precedenti può essere che ci sia un “elemento esterno” che ha portato a questo cambiamento. Un’app spia, per poter funzionare a dovere, deve essere sempre attiva, così da poter registrare ogni nostro spostamento oppure ogni nostra comunicazione. Questo, dunque, porta ad aumentare il “fabbisogno energetico” del dispositivo, con ricadute negative sulla durata della batteria.

Allo stesso tempo, queste informazioni trafugate devono essere in qualche modo inviate a chi ci sta tenendo sotto controllo. Il modo più semplice per farlo è proprio sfruttare la connettività a Internet del telefonino. Se, a metà mese, vi ritrovate con i gigabyte della soglia dati totalmente consumati senza che le vostre abitudini di navigazione siano cambiate (ad esempio, avete iniziato a guardare più Storie Instagram), allora è probabile che qualcun altro la stia utilizzando al vostro posto.

Rumori durante le chiamate

Da qualche giorno a questa parte sentite strani rumori durante le chiamate? Le ipotesi sono tre: le antenne del telefonino hanno problemi di ricezione (ossia, si stanno rompendo); la rete dell’operatore ha qualche problema nella vostra zona; qualcuno sta spiando il vostro smartphone. La seconda ipotesi può essere verificata molto semplicemente: chiamate il centro assistenza dell’operatore e chiedete se ci sono problemi noti nella zona in cui vivete. Nel caso non fosse così, restano in piedi la prima e la terza ipotesi, ma gli indizi portano con forza verso quest’ultima ipotesi.

Strani errori di battitura

Il correttore automatico del telefonino ha iniziato a dare i numeri e non vi spiegate il motivo? Potrebbe essere che qualcuno abbia installato un keylogger nel vostro smartphone e stia registrando tutto ciò che digitate, nella speranza di intercettare qualche informazione interessante come credenziali di accesso alla posta elettronica o ai social, messaggi scambiati con i vostri colleghi e amici o password dell’home banking.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963