Libero
samsung galaxy s22 Fonte foto: Framesira / Shutterstock
ANDROID

Anche Samsung ha un problema "Plus"

I Samsung Galaxy S24 potrebbero essere solamente due: niente Galaxy S24 Plus, le persone preferiscono spendere in più per acquistare un Ultra

Sebbene Samsung abbia annunciato da poche ore la data di presentazione globale della nuova lineup Samsung Galaxy S23, fissata in calendario come Galaxy Unpacked per il prossimo 1° febbraio, è già al lavoro sui prossimi Samsung Galaxy S24 in arrivo nel 2024. Con qualche variazione rispetto alle politiche commerciali degli ultimi anni, però.

La gamma S24, infatti, potrebbe essere ridotta a due modelli (standard e Ultra) rispetto agli attuali tre della serie in uscita (Samsung Galaxy S23, Samsung Galaxy S23 Plus e Samsung Galaxy S23 Ultra). Secondo le indiscrezioni non confermate e pubblicate dal giornale online sudcoreano The Elec, molto addentro alla catena industriale dell’eletronica del suo Paese, ciò avverrebbe a causa della profonda polarizzazione in atto nel mercato degli smartphone di fascia alta.

Il futuro dei Galaxy S Plus

Come sempre a guidare le decisioni delle grandi aziende sono i numeri. Secondo la società di ricerche di mercato Omida le spedizioni di smartphone nel 2020, il primo anno della pandemia da Covid19, sono scese a 129,5 milioni di unità, contro i 138,7 milioni del 2019, per poi crescere e arrivare a 134 milioni di unità nel 2021 e crollare nuovamente a 124,9 milioni di unità nel 2022.

I bei tempi andati, al contrario, hanno fatto registrare numeri che oggi sembrano da capogiro: nel biennio 2016-2018 ogni anno si spedivano almeno 140 milioni di smartphone. I dati, quindi, dicono due cose: è in atto una contrazione del mercato e tale contrazione ha un andamento altalenante, ma con deciso trend verso il basso.

Le previsioni per il 2023 non sono rosee: si attendono spedizioni al di sotto dei 130 milioni di unità in tutto il mondo. Il mercato è stagnante e sta emergendo una polarizzazione del mercato divisa tra smartphone di fascia bassa o di fascia alta. Non ci sarebbe più spazio per dispositivi di tipo "Plus", quei modelli intermedi che non stanno riscuotendo più popolarità come una volta.

Anche Apple ha problemi l’iPhone 14 Plus

Il calo delle vendite della fascia intermedia ha toccato anche Apple. La serie Apple iPhone 14 ha risposto molto bene sul mercato tranne che per il modello iPhone 14 Plus. I dati arrivano dalla società di ricerche di mercato DSCC che ha analizzato i volumi di spedizione dei pannelli fatti a Apple per la serie di iPhone14 dell’ultimo trimestre del 2022 e pari a 11 milioni di unità.

Il 24% degli 11 milioni di pannelli totali ha riguardato i display per l’iPhone 14 standard, il 13% è stato diretto agli iPhone 14 Plus, il 24% agli iPhone 14 Pro e il 26% agli iPhone Pro Max. Dunque, iPhone 14 Plus è stato il modello meno apprezzato , abbondantemente scavalcato nelle vendite dai ben più costosi iPhone 14 Pro e Pro Max.

Samsung: il futuro è nel Galaxy FE 23

Samsung, secondo le indiscrezioni sarebbe pronta a cavalcare questa polarizzazione valutando l’idea di escludere il modello Plus dalla serie di smartphone Galaxy S24 e di affidarsi a 2 soli modelli: standard e Ultra. Gli indizi sarebbero già contenuti nel progetto di sviluppo denominato "DM" che si riferirebbe proprio alla nuova serie Samsung S24 e che includerebbe due modelli, il DM1 e DM3 che manca appunto di un DM2, il modello intermedio.

Anche se i piani non sono definitivi la decisione dovrà essere presa il prima possibile poiché i componenti per la serie Galaxy S24 devono essere creati a partire dal quarto trimestre di quest’anno per poter essere lanciati all’inizio del prossimo anno.

Allo stesso tempo, l’azienda sud coreana sta valutando anche la riduzione del numero di modelli nella serie Galaxy A di fascia bassa (per provare a risparmiare e monetizzare meglio) mentre sembra che la popolare edizione Serie Galaxy S, FE cioè Fan Edition possa essere confermata anche quest’anno con un Samsung Galaxy S22 FE in arrivo tra qualche mese.

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963