occhiali a realtà aumentata Fonte foto: Shutterstock
APPLE

Quando arrivano gli occhiali Apple

Si torna a parlare dell'unicorno che tutti attendono: gli occhiali smart di Apple. Questa volta la fonte è affidabile e c'è una data credibile.

Giuseppe Croce
Giuseppe Croce Giornalista

Peppe Croce, giornalista dal 2008, si occupa di device elettronici e nuove tecnologie applicate al mondo automotive. È entrato in Libero Tecnologia nel 2018.

Ormai si contano i mesi: il secondo quarto del 2022 potrebbe segnare l’arrivo degli occhiali Apple per la realtà aumentata. A dirlo è una nota di un esperto del settore, l’ormai arcinoto (e solitamente molto affidabile) analista Ming-Chi Kuo.

A dare la notizia del documento realizzato dall’analista è stato il sito web MacRumors, fornendo interessanti dettagli su quello che sarà il debutto delle speciali lenti di Cupertino. Il report focalizza l’attenzione su Genius Electronic Optical, fornitore di parte della componentistica che andrà a comporre gli “Apple Glass“. Il colosso guidato da Tim Cook non sarà però l’unico a sfruttare le conoscenze acquisite dall’azienda, visto che sempre dalla nota si apprende che saranno diversi i prodotti di realtà virtuale e realtà aumentata (tra i quali quelli di Facebook e Sony) che sfrutteranno almeno in parte la stessa componentistica.

Occhiali Apple, quando arriveranno?

Stando alle parole di Ming-Chi Kuo, “Apple lancerà dispositivi AR HMD (head-mounted display) nel 2Q22. ll device fornirà un’esperienza AR con schermo trasparente, rendendo quindi necessarie anche le lenti e Genius è un fornitore chiave“, si legge nel report. Ciò andrebbe in perfetto accordo con quanto precedentemente dichiarato dall’esperto che, nel mese di marzo, aveva spostato le sue previsioni proprio alla metà del 2022, dopo una stima iniziale che avrebbe voluto far emergere i primi esemplari di Cupertino già nel 2021.

Come anticipato da alcune indiscrezioni, Apple starebbe lavorando su uno wearable dalla forma ben precisa, da posizionare sul capo, basato su una tecnologia a realtà mista. Dovrebbero invece arrivare nel 2025, data di certo non scolpita nella pietra, gli occhiali nel senso più tradizionale del termine, sottili e comparabili a un normale paio di lenti da vista. Addirittura, si era ipotizzato un richiamo per il keynote del WWDC21 ma, tra le novità, nulla è emerso in merito alla questione.

A pesare sull’incertezza dei tempi vi sarebbe la distanza che intercorre solitamente tra l’annuncio e il lancio sul mercato, tempo utilizzato dagli sviluppatori per adeguare le proprie app alle nuove piattaforme. In questo caso, poi, si aggiunge anche l’incognita prezzo di vendita: si tratterà, con grande probabilità, di uno strumento di fascia molto alta, destinato più ad un pubblico specializzato che a quello comune.

Apple e Genius Electronic Optical

Genius Electronic Optical e Apple, intanto, continuano a lavorare affiancate per la produzione di un elemento essenziale del prossimo smartphone di Cupertino. L’azienda produrrà infatti la lente grandangolare e il teleobiettivo da montare sui prossimi iPhone 13.

A suggellare la partnership sarebbe stato il passo falso di Largan, altro fornitore della Mela che non avrebbe soddisfatto i requisiti di Cook e soci.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963