Libero
occhiali smart facebook ray-ban stories Fonte foto: Ray-Ban
SMART EVOLUTION

Ray-Ban Stories: gli occhiali smart di Facebook migliorano con un aggiornamento

I Ray-Ban Stories arrivano in nuove combinazioni di lenti e colore e, soprattutto, ricevono un aggiornamento software che cambia il modo in cui si usano

Per i super curiosi e gli amanti dei gadget, arrivano delle novità relative ai Ray-Ban Stories, gli occhiali smart di Meta (Facebook). Lanciati a settembre dell’anno scorso (l’Italia è stata uno dei primi Paesi ad averne disponibilità), i Ray-Ban Stories non sono degli smart glass dedicati alla realtà aumentata, ma degli occhiali votati all’universo dei social network.

Oltre ad approdare in quattro nuovi mercati d’Europa, le novità che riguardano i Ray-Ban Stories annunciate da EssilorLuxottica e Meta sono prettamente tecniche e dovrebbero essere attive da aprile. Una delle funzioni in arrivo riguarda Facebook Assistant, che sarà disponibile con i comandi vocali in italiano e francese: attraverso la voce, in buona sostanza, l’utente potrà fare foto e video, oltre a ricevere avvisi (nelle suddette lingue) sullo stato della batteria (se è scarica) e la memoria (se è piena). Inoltre, la nuova versione del software permetterà di registrare, con gli occhiali smart di Meta, video di 60 secondi, superando l’attuale limite di 30 secondi.

Ray-Ban Stories: nuove colazioni

Oltre all’arrivo sugli scaffali di Spagna, Austria, Belgio e Francia, ai comandi vocali in italiano e francese e alla registrazione di clip fino a 60 secondi (con la doppia videocamera integrata da 5MP), i nuovi occhiali Smart di Meta saranno protagonisti di un’ulteriore novità, legata al design.

Tra poche settimane, infatti, gli indossabili vestiranno altre quattro combinazioni di colori e lenti. Nello specifico, negli store arriveranno questi nuovi modelli:

  • Ray-Ban Stories in Round Nero Lucido con lenti Transitions grigie
  • Ray-Ban Stories Round Nero Lucido con lenti Transitions marroni
  • Ray-Ban Stories Wayfarer Nero Opaco con lenti Transitions grigie
  • Ray-Ban Stories Wayfarer Nero Lucido con lenti Transitions marroni

Facebook View

Vale la pena ricordare che i Ray-Ban Stories funzionano solo se associati (via Bluetooth) ad un dispositivo iOS o Android che ha a bordo l’app Facebook View. Oltre che a “governare" gli occhiali, l’app consente di scegliere su quali social network condividere i video registrati. Ovviamente, la prima opzione sono i social del gruppo Meta.

Ray-Ban Stories: questione privacy

Sin da subito, i dispositivi si sono trovati al centro di diverse polemiche legate alla privacy, con diversi utenti che affermavano che i Ray-Ban Stories potevano trasformarsi (in modo molto semplice) in un perfetto strumento di spionaggio.

Per questa ragione, l’azienda ha fatto sapere che ad aprile avvierà una campagna di marketing volta a sensibilizzare gli utenti ad uso consapevole degli smart glasses. Basterà questa iniziativa per garantire la privacy e la sicurezza delle persone?

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963