apple glass Fonte foto: Shutterstock, Inc.
APPLE

Apple Glass, il punto forte sarà l'audio 3D

Arrivano nuove anticipazioni sulle possibili caratteristiche degli Apple Glass: potrebbero avere anche l'audio 3D. Come funziona

Gli occhiali “smart” di Apple potrebbero essere presentati il prossimo ottobre dall’azienda e intanto circolano rumors sulle loro caratteristiche. Il punto forte degli Apple Glass potrebbe essere l’audio 3D, una funzione che migliora la qualità della realtà aumentata offerta dal dispositivo.

I sistemi di realtà virtuale offrono generalmente un livello di audio che ha il compito di accompagnare l’esperienza utente affinché sia il più realistico possibile. Con i dispositivi per la realtà aumentata, l’esperienza può essere ancora più immersiva utilizzando degli effetti sonori che siano tridimensionali. Un normale sistema audio è configurato solo su diversificazioni del suono tra la cuffia destra e sinistra. Nel caso dell’audio 3D si ottiene un suono che arriva da ogni posizione, proprio come nella realtà, utilizzando degli effetti di distorsione che renderebbero la realtà aumentata degli Apple Glass un’esperienza più completa.

Apple Glass, arriva l’audio 3D

Immaginate di essere in una stanza seduti al tavolo davanti a un’altra persona, quando improvvisamente qualcuno entra dalla porta alle nostre spalle. La voce del nostro interlocutore seduto davanti a noi ci apparirà più chiara, rispetto al vociare di chi è appena entrato nella stanza ed è dietro di noi. Per ricreare questa differenza, Apple ha brevettato un sistema chiamato “Head related transfer function selection for binaural sound reproduction”, che secondo gli sviluppatori potrebbe migliorare l’effetto del posizionamento del suono virtuale 3D attraverso la funzione di trasferimento correlata alla testa, detta HRTF. La tecnologia sviluppata da Apple permetterebbe quindi attraverso appositi filtri acustici, applicati a ciascun orecchio, di ricreare la trasmissione del suono da un punto dell’ambiente all’orecchio stesso.

Ogni filtro HRTF varia di un certo numero di fattori, tra cui anche le differenze di percezioni uditive del singolo utente e delle sue aspettative. Creare un filtro per il singolo utilizzatore non sarebbe possibile né pratico, ma gli sviluppatori potrebbero impostare il filtro su un valore medio, oppure inserire diversi filtri che l’utente potrebbe impostare in base alle proprie esigenze di utilizzo dell’Apple Glass.

Audio 3D, dal brevetto all’Apple Glass?

Anche se Apple ha brevettato questa tecnologia, non è detto che riusciremo a provarla negli Apple Glass in arrivo. Ogni settimana sono diverse le domande di brevetto che la società di Cupertino presenta da parte della sua area ricerca e sviluppo e non sempre le tecnologie trovano subito applicazione nei dispositivi in uscita. La società lavora dal 2019 a brevetti per migliorare la qualità e le prestazioni di sistemi audio 3D, e se la funzione sarà implementata negli Apple Glass, l’esperienza utente sarebbe decisamente più immersiva e credibile nella realtà aumentata. Bisognerà quindi attendere il lancio, o altri rumors, per ulteriori dettagli sugli occhiali smart di Apple e le loro funzionalità.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963