Libero
SCIENZA

Avvistata nello spazio una palla di fuoco di materia luminosa

Quello che è accaduto nello spazio è a dir poco spettacolare: un’esplosione perfetta ha originato una palla di fuoco davvero suggestiva, un fenomeno unico.

L’Universo non smette mai di sorprenderci: questa volta, gli astronomi sono riusciti ad osservare un fenomeno meraviglioso che ha lasciato tutti a bocca aperta. Si è trattata di una colossale esplosione, dalla quale ha preso vita una sfera di fuoco perfetta. Ma che cosa è successo nello spazio più profondo?

Lo spettacolo che gli astronomi hanno osservato nello spazio

Qualche giorno fa, nello spazio si è verificato un evento meraviglioso: due stelle di neutroni si sono scontrate e fuse assieme, dando origine ad un’esplosione enorme che, a sua volta, si è manifestata con una palla di fuoco perfettamente rotonda. Tutto ciò è avvenuto nella galassia NGC 4993, situata a circa 140 milioni di anni luce dalla Terra, in direzione della Costellazione dell’Idra. “È un’esplosione perfetta in diversi modi. È bella, sia esteticamente, nella semplicità della sua forma, sia nel significato fisico” – ha affermato l’astrofisico Albert Sneppen del Cosmic Dawn Center di Copenhagen, uno degli autori dello studio pubblicato sulla rivista Nature.

Gli astronomi hanno seguito l’evento utilizzando il Very Large Telescope dell’Osservatorio europeo australe, situato in Cile. Protagoniste di questo affascinante spettacolo sono due stelle di neutroni: si tratta di stelle massicce che, una volta esaurita l’attività in grado di alimentare il loro nucleo, collassano ed esplodono come supernove, formando corpi celesti compattissimi. Queste due stelle di neutroni hanno orbitato l’una attorno all’altra per miliardi di anni, avvicinandosi sempre di più prima di scontrarsi ad altissima velocità.

Insieme, hanno una massa che supera di circa 2,7 volte quella del Sole, sebbene le loro dimensioni siano decisamente molto ridotte (solitamente non superano i 20 km di diametro). L’esplosione che hanno provocato ha generato dei campi magnetici estremamente intensi e ha liberato una luminosità corrispondente a circa un miliardo di soli. Durante tutto questo processo, la densità e le temperature sono state così intense da aver forgiato preziosissimi materiali come oro, platino, arsenico e uranio. Dalla fusione dei due corpi celesti è nata un’enorme stella di neutroni ancora più massiccia, che è poi rapidamente collassata a formare un buco nero.

Che cos’è una kilonova

L’incredibile fenomeno avvenuto nello spazio viene dagli scienziati chiamato kilonova. Si tratta di un’enorme esplosione astronomica, che si verifica quando due oggetti superdensi (come per l’appunto le stelle di neutroni o i buchi neri) si scontrano e si fondono tra loro. Quello che succede subito dopo è l’emissione di un’immensa quantità di energia e la formazione di un nuovo buco nero. L’esistenza di questo tipo di esplosione è stata teorizzata nel 1974, ma si è dovuto attendere il 2013 per averne conferma. E solamente nel 2017 è stato possibile rilevare il primo spettro energetico prodotto da una kilonova.

Nei pochi anni in cui gli astronomi hanno potuto studiare questo fenomeno, sono emersi molti dettagli interessanti. Ma finora nessuno aveva mai creduto che un’esplosione così grande potesse avere la forma di una sfera perfetta. “Nessuno si aspettava che l’esplosione avesse questo aspetto. Non ha senso che sia sferica, come una palla. Ma i nostri calcoli mostrano chiaramente che è così”- ha dichiarato Darach Watson, professore associato presso l’Istituto Niels Bohr di Copenaghen e coautore dello studio.