blackout Rai
TECH NEWS

Blackout RAI 12 giugno, che cosa è successo

Per circa 15 minuti a partire dalle ore 20.20 di martedì 12 giugno 2018 tutti i canali della Rai, compreso il sito Internet, sono rimasti oscurati, ecco perché

13 Giugno 2018 - Martedì di 12 giugno 2018 poco prima delle 20.30 tutti i canali della Rai si sono oscurati. Rai 1, Rai 2, Rai 3, ma anche tutti gli altri canali tematici e persino la piattaforma di video streaming RayPlay, sono rimasti “spenti” per circa un quarto d’ora. Nell’incredulità generale i telespettatori sono rimasti per diversi minuti a chiedersi cosa fosse successo.

La spiegazione del blackout Rai è abbastanza semplice: verso le 20.20 di martedì 12 giugno tre batterie della centrale elettrica che serve il complesso di Saxa Rubra sono esplose, interrompendo così tutte le trasmissioni del servizio pubblico. Si tratta del primo caso nella storia della TV di Stato che il segnale di Rai 1, Rai 2 e Rai 3 viene oscurato nello stesso momento. Il blackout ha causato anche il panico tra gli addetti ai lavori, nei camerini e negli studi dell’azienda. Chi lavora in Rai ha subito pensato al peggio ma alla fine si è trattato solamente della mancanza di energia elettrica. Stupore e curiosità anche tra gli spettatori da casa che subito hanno iniziato a chiedere sui social media, specie Twitter, cosa fosse successo ai canali Rai.

Perché la RAI non si vedeva il 12 giugno 2018

A dare le prime conferme che si è trattato di un blackout causato dall’esplosione di tre batterie è stata la stessa giornalista del Tg2 Manuela Moreno che su Twitter ha avvisato i telespettatori che la Rai aveva subito un’interruzione di corrente e per questo non riusciva a trasmettere. Il blocco seppur abbastanza breve ha immediatamente fatto scattare il passaparola sui social network tanto che per tutta la serata del 12 giugno 2018 uno degli hashtag più utilizzati su Twitter è stato #RaiDown. L’ufficio stampa Rai si è scusato con i telespettatori, sempre sulla piattaforma di microblogging, informando di un grave e imprevedibile guasto tecnico causato dall’esplosione di tre batterie nella centrale elettrica che fornisce la corrente al complesso di Saxa Rubra.

Contenuti sponsorizzati