Roberto Gómez Bolaños Fonte foto: Google
TECH NEWS

Chi era Roberto Gómez Bolaños, il Doodle di Google di oggi

Roberto Gómez Bolaños è uno sceneggiatore e attore messicano. Google gli ha dedicato il Doodle di oggi. Eco chi era

Roberto Gómez Bolaños è stato uno sceneggiatore, scrittore, attore e autore televisivo messicano. In molti in Italia non lo conosceranno, ma in Messico, negli Stati Uniti e in Spagna è stata una vera celebrità. Oggi avrebbe compiuto 91 anni e Google ha deciso di ricordarlo dedicandogli il Doodle del 21 febbraio 2020.

La vita di Roberto Gómez Bolaños è stata costellata di successi. Negli anni ’50, poco più che ventenne, iniziò a collaborare come sceneggiatore con la tv messicana e in pochi anni si affermò come uno degli autori più brillanti. Ben presto gli fu affibbiato il soprannome di Chespirito, diminutivo della pronuncia spagnola di Shakespeare (foneticamente Chekspir), perché le sue storie erano simili a quelle dello scrittore inglese. Il vero successo arrivò negli anni ’70, quando fece il suo debutto sulla TV messicana nel ruolo di “Chapulin Colorado” e poi di “Chavo“. Due personaggi che lo consacrarono nel ruolo di attore comico e grazie ai quali ha ottenuto diverse onorificenze, tra cui un premio alla carriera negli Stati Uniti.

La vita di Roberto Gómez Bolaños

Nato il 21 febbraio 1929 a Città del Messico da una famiglia benestante (la madre Elsa Bolaños Cacho era una segretaria bilingue, mentre il padre Francisco Gómez Linares era uno dei pittori, fumettisti e illustratori più apprezzati del Messicio), Roberto Gómez Bolaños ha avuto un’adolescenza piuttosto tranquilla. All’Università decise di iscriversi alla facoltà di ingengeria meccanica, ma non finì mai gli studi: la passione era la scrittura e la televisione.

Poco più che ventenne iniziò la carriera da creativo pubblicitario e ben presto diventò sceneggiatore di film per il duo Viruta e Capulina. Dopo il cinema passò a lavorare per la TV messicana, dopo ottenne il soprannome di Chespirito. Il successo di Roberto Gómez Bolaños continuò a crescere, tanto che la “Televisione Indipendente del Messico” decise di affidargli un programma tutto suo dove interpretava i ruoli di “Chapulin Colorado” e poi di “Chavo”, due dei suoi personaggi più famosi.

In pochi anni Roberto Gómez Bolaños diventò una delle persone più apprezzate e famose del Messico e continuò con la sua verve creativa a dar vita a nuovi personaggi di successo. Diventò il protagonista anche di due film scritti e interpretati da lui: El Chanfle ed El Chanfle 2.

Nel 2013 ottenne un premio alla carriera negli Stati Uniti. Muore il 28 novembre 2014 a Cancun a causa di complicazioni respiratorie.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963