Libero
HOW TO

Come creare album fotografici condivisi su Android

C'è un metodo per condividere foto e video in rapidità e nel massimo comfort che non tutti conoscono: si tratta degli album condivisi, ecco come utilizzarli

Avvicinandosi alle feste, momento di convivialità, ci si può trovare nella condizione in cui ci sono tante foto da condividere. E non tutti sanno che, specie chi utilizza Android, ha uno strumento semplicissimo e soprattutto gratuito per limitare al massimo gli "sforzi" legati alla condivisione di foto e video.

Creare album condivisi è una prassi molto diffusa per condividere rapidamente e nel massimo comfort delle foto con altre persone, soprattutto quando le immagini in questione sono tante così come la gente a cui inviarle. Ed è diffusa specialmente su Android, dove un’app come Google Foto funziona parecchio bene. Imparare come creare un album fotografico condiviso su Android può quindi tornare parecchio utile in un periodo come questo, dove l’atmosfera natalizia spinge ad immortalare i momenti di festa con parenti e amici, naturalmente nei limiti delle restrizioni per il Covid-19. Ecco dunque come fare.

Gli album condivisi di Google Foto

Anzitutto bisogna scaricare Google Foto dal Play Store, ammesso che non sia già installata sullo smartphone o non sia già la vostra prima scelta, magari da anni, per la gestione di foto e video. Si tratta di un’app gratuita, quindi la si può scaricare tranquillamente. Dopo averla aperta ed eventualmente configurata per la prima volta attraverso l’account Google, basta toccare la voce Condivisione nella parte bassa della schermata iniziale e in seguito la voce Album condiviso appena sopra.

A questo punto nella schermata seguente viene chiesto di inserire un titolo per l’album mentre sulla parte inferiore di selezionare le foto da condividere. Nella schermata seguente con le miniature delle foto salvate in memoria si hanno due modalità di selezione. La prima è quella banale, e consiste nel toccare singolarmente le foto da includere nell’album per premere infine sul tasto Aggiungi in alto a destra.

Lo swipe "geniale"

La seconda è particolarmente comoda – quasi geniale – quando si hanno diverse foto da selezionare e sono tutte consecutive: basta eseguire una pressione prolungata su una foto con il polpastrello e, senza mai staccare il dito dallo schermo, trascinarlo lungo tutte le foto da includere nell’album e quindi condividere. Anche in questo caso, dopo aver finito, basta premere il tasto Aggiungi in alto a destra per passare alle fasi conclusive dell’album condiviso.

Tornati alla schermata precedente, quella con il titolo dell’album condiviso in alto e le anteprime delle foto in basso, è sufficiente toccare il tasto Condividi in alto a destra per scegliere le persone con cui condividere l’album, oppure ottenere un link che può essere inviato a chiunque via messaggi. Vengono anche proposti una serie di contatti rapidi a cui inviare l’album direttamente su Google Foto: le opzioni di condivisione non mancano. Piccola nota: ciascun album condiviso può contenere fino a ventimila foto e video. Ci si può sbizzarrire, insomma.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963