Libero
HOW TO

Come creare album fotografici condivisi su Android

C'è un metodo per condividere foto e video in rapidità e nel massimo comfort che non tutti conoscono: si tratta degli album condivisi, ecco come utilizzarli

Creare un album fotografico condiviso con Android è facile: basta scegliere l’app giusta e sfruttare le funzioni di condivisione del sistema operativo. Per chi utilizza uno smartphone Android, l’opzione giusta è, senza dubbio, Google Foto, app già preinstallata in tutti i dispositivi (oppure scaricabile direttamente dal PlayStore). Quest’app ha tante funzionalità di condivisione e non deve essere confusa con l’app Galleria.

Vediamo, quindi, come fare a creare un album fotografico condiviso con il proprio smartphone Android.

Gli album condivisi di Google Foto

Per creare un album fotografico condiviso, come detto, utilizziamo Google Foto. La procedura da seguire è rapida: basta aprire l’app e poi andare in Raccolta. In questa sezione bisogna selezionare Nuovo album. Nella nuova schermata, è necessario inserire un titolo per l’album e poi premere su Seleziona foto per aggiungerci foto.

A questo punto, basta premere su Condividi  selezionare l’utente di Google Foto con cui condividere l’album dalla barra in barro. In alternativa, è possibile condividere l’album tramite un’altra app (come WhatsApp) andando a creare un link che consente all’utente che lo riceve di poter accedere ai contenuti condivisi.

In qualsiasi momento, premendo su Aggiungi foto, è possibile aggiungere nuovi contenuti all’album condiviso tramite Google Foto. Da notare che è possibile condividere un album già esistente nell’app: basta entrare nell’album e premere Condividi, accedendo agli stessi strumenti di condivisione descritti in precedenza.

Condividere un album fotografico con Android è, quindi, semplicissimo e Google Foto rappresenta la soluzione ideale per farlo. Ad esempio, è possibile utilizzare l’app di OneDrive di Microsoft, che include 1 TB di spazio in cloud agli utenti Microsoft 365.

Da notare che è possibile creare album da condividere anche con Amazon Photos che offre spazio cloud illimitato (per le sole foto) agli utenti Amazon Prime. Non essendoci un’app, invece, usare iCloud di Apple su Android prevede troppe limitazioni per poter gestire una condivisione di album fotografici.

Lo swipe “geniale”

Aggiungere più foto a un album con Google Foto è molto semplice: quando le foto da condividere sono consecutive, infatti, basta eseguire una pressione prolungata su una foto con il polpastrello e, senza mai staccare il dito dallo schermo, trascinarlo lungo tutte le foto da includere nell’album e quindi condividere. Anche in questo caso, dopo aver finito, basta premere il tasto Aggiungi in alto a destra per passare alle fasi conclusive dell’album condiviso.

Tornati alla schermata precedente, quella con il titolo dell’album condiviso in alto e le anteprime delle foto in basso, è sufficiente toccare il tasto Condividi in alto a destra per scegliere le persone con cui condividere l’album, oppure ottenere un link che può essere inviato a chiunque via messaggi.

Vengono anche proposti una serie di contatti rapidi a cui inviare l’album direttamente su Google Foto: le opzioni di condivisione non mancano. Piccola nota: ciascun album condiviso può contenere fino a ventimila foto e video. Ci si può sbizzarrire, insomma.

Vivi le relazioni in modo sano

Libero Annunci

Libero Shopping