iphone batteria Fonte foto: Karlis Dambrans / Shutterstock.com
APPLE

Come evitare che l'iPhone si scarichi velocemente

Problemi con la batteria dell'iPhone? Ecco alcuni trucchi per capire se lo smartphone Apple si scarica troppo velocemente

13 Gennaio 2020 - Anche se gli iPhone sono quasi sempre adorati dai rispettivi proprietari, c’è un aspetto di cui ancora molti utenti si lamentano: la durata della batteria. In realtà non è un problema specifico degli smartphone di Apple (le batterie di tutti gli smartphone, prima o poi, perdono efficienza), ma su un prodotto dal prezzo decisamente premium ci si aspetta un’autonomia superiore.

E, così, la durata della batteria è uno dei “problemi” più diffusi sugli iPhone e sono in molti a chiedersi come fare per evitare che l’iPhone si scarichi in fretta. I motivi della scarsa autonomia possono essere diversi: a volte è un’app che non funziona bene, a volte è un settaggio impostato male, a volte può essere persino il modo in cui usiamo il caricabatterie. Se il nostro iPhone ha già iOS 13 (e se non ce l’ha va aggiornato subito) è possibile scoprire abbastanza facilmente perché si scarica in fretta, accedendo a informazioni specifiche all’interno delle impostazioni, e risolvere il problema. Ecco come fare.

Controllare la salute della batteria

Il primo, scontato ma fondamentale, passaggio per evitare che la batteria dell’iPhone si scarichi troppo velocemente è controllare lo stato di salute dell’accumulatore. Andando su Impostazioni > Batteria > Stato Batteria possiamo leggere le informazioni fondamentali come la capacità massima. Cioè quanta carica massima, rispetto al 100% di una batteria nuova, è al momento disponibile sul nostro iPhone. Se il cellulare è ancora giovane, ma è già sotto l’80% di capacità massima di ricarica, probabilmente c’è un problema.

Come si ricarica l’iPhone

E’ anche molto importante, sempre nella stessa sezione delle impostazioni, come viene ricaricato l’iPhone tramite l’apposito grafico, che mostra delle barre verdi e delle barre gialle. Le barre gialle indicano quando l’iPhone è stato usato in modalità risparmio energetico. Poi ci sono le percentuali di carica della batteria in ogni momento della giornata e proprio qui c’è l’informazione che ci interessa: a quale percentuale è scesa la batteria prima di essere ricaricata? Ricordiamo la regola del 40-80: per durare a lungo, una batteria deve essere ricaricata ogni volta che scende al 40% e non oltre l’80% della sua capacità massima.

Quali app consumano più batteria?

Infine, se la batteria è in buono stato e viene ricaricata nel modo corretto, può capitare che si scarichi troppo in fretta a causa di un’app che non funziona bene e che drena troppa carica, magari per non far nulla in background. Sempre dalle impostazioni possiamo leggere le “Attività” che consumano la batteria e mostrarle per ogni singola applicazione. Vedremo quanta percentuale della batteria ha consumato ogni app e capiremo al volo quale di esse ha un impatto eccessivo sull’autonomia dell’iPhone. Se tale app è una di quelle che non usiamo molto, ma nonostante ciò continua a scaricare la batteria, allora l’app ha un problema. In attesa di un aggiornamento dell’app potrebbe essere una buona idea disinstallarla.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963