smartphone android Fonte foto: Sushiman / Shutterstock.com
ANDROID

Come impostare il risparmio energetico su Android

Con Android 10 è possibile sfruttare l'intelligenza artificiale per risparmiare la batteria dello smartphone: ecco come fare

23 Dicembre 2019 - Far durare di più la batteria dello smartphone non è solo il sogno di moltissimi utenti, ma è anche l’obiettivo di chi li produce e persino di chi sviluppa il sistema operativo. Cioè, nel caso di Android, Google.

Per mantenere acceso lo smartphone più a lungo possibile tra una carica e l’altra, infatti, Big G ha inventato nel corso degli anni diversi stratagemmi e li ha inseriti in Android, al fine di ottimizzare il consumo di energia e far durare di più la batteria. Fino ad Android 9, in realtà, la gestione della batteria era abbastanza semplice: potevamo scegliere una percentuale di carica, al di sotto della quale entrava in funzione il risparmio energetico. Con Android 10, invece, Google ha messo in campo l’intelligenza artificiale: con la giusta impostazione possiamo infatti permettere ad Android di studiare il nostro comportamento e di regolare autonomamente il risparmio energetico in base alle nostre abitudini.

Come risparmiare batteria con l’AI

La novità di Android 10 per quanto riguarda il risparmio energetico, infatti, è proprio l’uso di algoritmi di intelligenza artificiale e apprendimento automatico per capire come l’utente usa quotidianamente lo smartphone, quando lo ricarica, di quanta energia ha bisogno e quando. Conosciuti questi fattori, infatti, è possibile automatizzare di conseguenza l’attivazione delle varie funzioni di risparmio energetico per far durare di più la batteria. Ma, naturalmente, la cosa funziona bene se siamo abitudinari: se ci svegliamo più o meno sempre alla stessa ora, se usiamo lo smartphone in modo “prevedibile” e se lo ricarichiamo ad un orario fisso, allora Google può ottimizzare il risparmio energetico.

Come attivare il risparmio energetico con l’intelligenza artificiale

Con Android 10 è possibile impostare il risparmio energetico dello smartphone in tre modi: senza alcuna pianificazione, in base alla routine dell’utente e in base ad una percentuale di batteria. Senza pianificazione il risparmio energetico si attiva quando lo smartphone si sta scaricando. Impostando una percentuale siamo noi a scegliere, mentre optando per “In base alla tua routine” entra in gioco l’intelligenza artificiale: il sistema operativo Android impiegherà qualche giorno per studiare bene come usiamo lo smartphone e adatterà il risparmio energetico di conseguenza. Per scegliere questa impostazione dobbiamo andare su Impostazioni > Batteria > Risparmio energetico > Imposta una pianificazione > In base alla tua routine.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963