redmi Fonte foto: Framesira / Shutterstock.com
HOW TO

Come migliorare la durata della batteria degli smartphone Android

Ottimizza batteria è una funzione degli smartphone Android 10 che permette di diminuire il consumo delle applicazioni. Ecco come funziona

L’autonomia degli smartphone è uno dei più grandi dilemmi del mondo della tecnologia. Negli ultimi anni i produttori hanno integrato nei dispositivi batterie più capienti, ma l’autonomia resta sempre la stessa: un giorno di utilizzo. I motivi sono vari: componenti più performanti e che richiedono sempre più energia, applicazioni più energivore e soprattutto sistemi operativi che integrano funzioni più avanzate.

Google in questi anni ha cercato di migliorare Android integrando strumenti che permettessero di limitare il consumo della batterie, ma con alterne fortune. Con Android 10, però, c’è stato un grande passo in avanti: la funzione di “Ottimizzazione batteria” è disponibile anche per le app di terze parti. Cosa vuol dire? Che gli utenti possono gestire in base all’utilizzo che fanno di una determinata applicazione, il consumo sullo smartphone. Infatti, attivando l’ottimizzazione della batteria, l’utilizzo in background dell’app è limitato, permettendo allo smartphone di consumare meno batteria. Ecco come fare.

Che cosa è Ottimizzazione batteria

In pochi ne sono a conoscenza, ma uno dei problemi principali del consumo della batteria negli smartphone Android sono le app aperte in background. Che cosa vuol dire? Quando si apre un’app e la si richiude dopo aver finito di utilizzarla, l’applicazione non smette di funzionare, ma resta attiva in background. Un esempio pratico è WhatsApp: anche se non stiamo utilizzando l’app, si ricevono le notifiche dei nuovi messaggi in arrivo e questo è possibile solamente perché la piattaforma di messaggistica resta attiva in background. Come WhatsApp ce ne sono a decine di app che sono sempre attive e che consumano piano piano la batteria del telefono.

Per questo motivo gli sviluppatori di Android hanno introdotto la funzione Ottimizzazione batteria che permette di bloccare le app attive in background e aumentare l’autonomia della batteria.

Come funziona Ottimizzazione batteria

Ottimizzazione batteria è una funzione presente in tutti gli smartphone con Android 10 installato. Di base è attiva su tutte le app Google, ma con Android 10 è possibile utilizzarla anche per le app di terze parti (come appunto WhatsApp). Come si attiva Ottimizzazione batteria?

I passaggi che vi spiegheremo nelle prossime righe possono cambiare in base al produttore, ma in linea generale sono simili su tutti i dispositivi. Per prima cosa bisogna aprire le Impostazioni, premere su “App e notifiche” e poi su “App con accesso speciale“. Quest’ultima voce potrebbe essere presente all’interno della sezione “Avanzate“. A questo punto si aprirà una nuova scheda con molte voci: cliccate su “Ottimizzazione batteria” e si avrà accesso alla lista di tutte le app presenti sullo smartphone.

Per ogni applicazione è possibile scegliere tre diversi livelli di Ottimizzazione batteria: Controllo intelligente, Ottimizza e Non ottimizzare. Per consumare al minimo la batteria il consiglio è di scegliere l’opzione “Ottimizza” per tutte le applicazioni che vengono utilizzate di meno.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963