certificato verde digitale vaccino covid Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Come richiedere il Green Pass via SMS ed e-mail, senza scaricare le app

Il Green Pass per tornare a viaggiare in Italia ed Europa è attivo dal 1° luglio: come richiederlo senza scaricare le app e averlo cartaceo

Tutti coloro che sono immunizzati dal Covid-19 potranno richiedere il Green Pass, che dal 1° luglio è valido sia in Italia che in Europa. Le modalità per richiederlo sono diverse e per chi è meno "tecnologico" e non vuole affidarsi all’app Immuni, sarà sufficiente usare l’SMS o l’e-mail ricevute dal sistema sanitario.

La certificazione si può ottenere in diversi modi: completando la prima dose o l’intero ciclo vaccinale, attestando che si è guariti dal Covid-19 da meno di 6 mesi, oppure eseguendo un test rapido o un tampone molecolare il cui risultato sia negativo 48 ore prima. In tutti e tre i casi, si riceverà dalla ASL un SMS o una e-mail con i relativi codici che permettono di scaricare il Green Pass, da utilizzare per tornare a viaggiare, sia tra le regioni italiane di diverso colore che nei Paesi europei, o ancora partecipare a eventi pubblici. Ecco tutti i modi per richiedere e ottenere il certificato verde senza utilizzare le app.

Green Pass Covid-19: come funziona

Il Green Pass in Italia viene rilasciato dal Ministero della Salute attraverso la Piattaforma nazionale, che si basa sui dati che vengono trasmessi dalle Regioni e dalle Province autonome. Dopo la vaccinazione, la guarigione dal Covid-19 o un test negativo, la certificazione verde viene emessa dalla piattaforma nazionale in formato digitale, che comprende un QRcode con tutte le informazioni sul tipo di immunizzazione dal virus, come spieghiamo qui.

Quando la certificazione è disponibile, l’utente riceve un messaggio SMS o una e-mail ai recapiti forniti all’ASL, che contiene il codice di autenticazione univoco da utilizzare per recuperare la certificazione, sia digitale da scaricare sull’app Immuni o IO, sia cartaceo da stampare e portare con sé. I codici inviati sono di diversi tipi:

  • AUTHCODE, per chi ha eseguito la prima dose di vaccino oppure ha completato il ciclo vaccinale;
  • CUN, per chi ha ricevuto esito negativo a un tampone molecolare
  • NRFE, per chi ha ricevuto un risultato negativo del tampone antigenico rapido
  • NUCG, per chi è guarito dal Covid-19 da meno di 6 mesi.

Una volta in possesso di questi codici e della propria tessera sanitaria, si avranno tutti i dati necessari per poter scaricare il Green Pass su una delle piattaforme messe a disposizione. La validità del certificato verde varia a seconda di quale tipo di immunizzazione si certifica, come abbiamo spiegato qui.

Green Pass Covid-19: come richiederlo senza app

Le modalità di richiesta del Green Pass sono molte e diverse. La certificazione verde valida in tutta Europa prende il nome di EU Digital COVID Certificate e viene rilasciata dal Ministero della salute in formato digitale e stampabile. Per chi non vuole utilizzare le app, ci sono diversi modi di richiedere il certificato:

  • Accedendo al sito del governo (clicca qui) con l’identità digitale SPID o con la carta di identità elettronica CIE si aprirà una schermata in cui inserire i dati della tessera sanitaria o del proprio documento di identità, uno dei codici univoci ricevuti via SMS o via e-mail;
  • Dal Fascicolo Sanitario Elettronico, accedendo con le modalità previste dalla propria Regione, che fornirà una versione scaricabile e stampabile in PDF del Green Pass
  • Con l’aiuto di medici, pediatri e farmacie: il Green Pass può essere richiesto anche dal proprio medico di base, dal pediatra di libera scelta o in farmacia. I professionisti potranno accedere al sistema tramite la tessera sanitaria dell’utente e recuperare la sua certificazione verde, da consegnare in formato cartaceo oppure in versione digitale.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963