Libero
TECH NEWS

Come scegliere il notebook per il ritorno a scuola

Scegliere il notebook giusto in vista del ritorno a scuole richiede l’analisi di alcuni parametri ben precisi per individuare, con semplicità, il modello giusto

Poter contare sul notebook giusto da usare a scuola o anche a casa, per uno studio sempre più digitale, è molto importante. Il mercato è ricco di opzioni e orientarsi non è facile. Per scegliere il notebook da comprare, in particolare durante un periodo di “back to school”, è molto importante conoscere quali sono gli elementi più importanti da considerare in fase di acquisto. Si tratta di piccoli dettagli che, però, fanno la differenza tra una scelta giusta e una sbagliata.

Il sistema operativo è il punto di partenza

Il mercato dei notebook si suddivide, sostanzialmente, in tre categorie. Ci sono i notebook Windows, versatili e presenti in tutte le fasce di prezzo e in tutti i formati, che rappresentano la scelta giusta per la maggior parte degli utenti. Con i notebook Windows, oltre allo studio, è possibile anche massimizzare il divertimento grazie, soprattutto, alla possibilità di accedere a tutti i principali giochi disponibili.

Ci sono poi i MacBook, sempre più ottimizzati e, grazie ai processori Silicon, in grado di garantire un’efficienza enorme, abbinando ottime prestazioni con consumi ridotti. Chi ha la necessità di avere un portatile veloce e utilizzabile tutto il giorno senza collegarsi alla corrente può puntare a occhi chiusi su un MacBook.

A disposizione degli studenti ci sono anche i pratici ed economici Chromebook. Il sistema operativo Chrome OS di Google, anche grazie all’integrazione delle app Android, è ricco di funzionalità, sempre reattivo e facile da usare. I Chromebook sono, in genere, molto economici e possono essere la soluzione giusta per molti studenti.

Attenzione alla memoria e alle dimensioni

Nella scelta del notebook per il ritorno a scuola è opportuno considerare con attenzione alcune caratteristiche tecniche dei vari modelli disponibili. Uno degli elementi da non sottovalutare è rappresentato dalla combinazione di memoria RAM e spazio di archiviazione.

Per evitare problemi nell’utilizzo, infatti, conviene scegliere notebook con almeno 8 GB di RAM e 256 GB di storage (di tipo SSD). In questo modo, sarà possibile sfruttare appieno il multi-tasking, essenziale per un notebook, e avere spazio d’archiviazione sufficiente per tutti i documenti e le app.

Occhio anche alle dimensioni: sul mercato, infatti, ci sono notebook di tutte le taglie. Per un uso in mobilità è meglio puntare su modelli molto compatti, con un display da 13-14 pollici. Per un utilizzo più da “desktop” che da portatile, invece, la scelta deve essere diversa.

In questo caso, infatti, è meglio preferire un modello di dimensioni maggiori. Il taglio giusto per il display diventa, quindi, quello dei 15 pollici o, addirittura, dei 16 pollici (oltre questa diagonale, invece, il notebook diventerà molto complicato da trasportare oltre che molto pesante). Valutando questi aspetti e tenendo in considerazione il budget di spesa sarà possibile individuare, con precisione, il notebook giusto da acquistare.

TAG: