airpods su mac Fonte foto: Mohd Syis Zulkipli / Shutterstock.com
APPLE

Come usare le AirPods con il Mac

Per collegare facilmente le AirPods al Mac bisogna scaricare l'applicazione AirBuddy: ecco come installarla e come attivare le funzionalità

29 Gennaio 2019 - Se le cuffiette AirPods sono uno dei prodotti Apple di maggior successo degli ultimi anni il motivo è da ricercare anche nella loro estrema semplicità d’uso: basta avere la connessione Bluetooth attivata sul proprio iPhone, aprire la scatoletta che le contiene e nel giro di qualche secondo le AirPods sono già collegate al cellulare.

Ma se vogliamo collegare le AirPods al Mac la cosa non è così semplice: dopo aver attivato il Bluetooth sul computer, infatti, dovremo aprire il coperchio della custodia delle AirPods, tenere premuto il tasto di configurazione sul retro fino a quando la spia diventa bianco lampeggiante e poi selezionare le cuffiette all’interno dell’elenco dei dispositivi rilevati dal Bluetooth sul nostro Mac e cliccare su Connetti. Decisamente meno intuitivo, ma adesso c’è un’alternativa molto più pratica: AirBuddy.

Come funziona AirBuddy

Con AirBuddy, una app sviluppata da Guilherme Rambo che possiamo scaricare dalla piattaforma Gumroad con una donazione minima suggerita di 5 dollari, possiamo replicare quasi del tutto su macOS l’esperienza che abbiamo su iOS quando usiamo le AirPods. Una volta scaricata e installata l’applicazione, infatti, con il Bluetooth attivato basterà avvicinare le cuffiette al nostro Mac e ci verrà proposta una finestra pop up dalla quale, con un solo click, potremo collegare le AirPods al Mac. Dalla stessa finestra potremo verificare lo stato della carica delle cuffie Apple e della loro custodia e, se saranno in fase di carica tramite il cavo Lightning, quanto tempo manca a fare il pieno della batteria. Queste informazioni possono essere visualizzate anche da un widget che AirBuddy installa nel centro notifiche di macOS. Infine, dopo aver cliccato sulla finestra di AirBuddy, l’uscita audio del Mac sarà impostata automaticamente per suonare sulle AirPods mentre l’input audio non viene modificato per evitare spiacevoli perdite di qualità.

AirBuddy funziona su sistema operativo macOS Mojave (10.14) o successivo, e richiede che il Mac sia compatibile con lo standard Bluetooth LE ( Bluetooth Low Energy), lo stesso necessario a far funzionare l’Apple Watch con il Mac. AirBuddy, però, non è compatibile anche con l’orologio smart di Apple, con Apple Pencil e con Apple TV. Forse lo sarà in futuro mentre già oggi può comunicare con iPhone e iPad mostrandone lo stato della batteria. Questa app ha anche il pregio di essere molto leggera: il file da scaricare per installarla pesa appena 4 MB.