Libero
SMART EVOLUTION

Digitale Terrestre: cambiano ancora i canali in tre Regioni

Ennesimo balletto di frequenze e ancora cambiamenti ai canali del digitale terrestre: ecco quali emittenti si spostano e chi deve risintonizzare decoder o TV.

I telespettatori della TV digitale terrestre di tre Regioni del Nord Italia in questi giorni sono di nuovo alle prese con l’ennesimo cambio di frequenze e con spostamenti di emittenti da un MUX all’altro. Ma anche con la sparizione di alcune frequenze e di interi MUX, che sono stati rottamati per liberare lo spettro.

Si tratta dell’ennesimo cambio nell’assetto delle frequenze del DVB italiano e non sarà l’ultimo: il balletto continuerà ancora per diversi mesi, fino ai prossimi step dello switch off dal DVB_T1 al DVB-T2. Quando il passaggio al nuovo standard sarà ultimato, a giugno 2022, la nuova tecnologia permetterà di trasmettere più canali in meno frequenze riducendo così l’esigenza di risintonizzare periodicamente decoder e TV. Parte dello spazio lasciato libero grazie al nuovo standard verrà occupato dalla rete dati cellulare 5G. Ecco gli ultimi spostamenti di frequenze in Lombardia, Piemonte ed Emilia Romagna.

Digitale Terrestre: le variazioni in Lombardia

Le variazioni alle frequenze in Lombardia sono parecchie. Si parte con l’eliminazione dell’emittente radiofonica Radiorizzonti dal MUX Telenova: ora la radio trasmette dalle frequenze del MUX Rete 55. Sempre nel MUX Telenova l’emittente televisiva Telenova 5 (LCN 615) è diventata un duplicato di Telenova 4 (LCN 663).

Ancora in Lombardia, ma nel MUX Quenza 1, sparisce la frequenza UHF 29 che trasmetteva sulla città di Milano. Spenta anche la frequenza VHF 07, all’interno del MUX Canale Italia.

Digitale Terrestre: le variazioni in Piemonte

In Piemonte segnaliamo che è stato definitivamente spento l’intero MUX Quintarete, che già trasmetteva solo due canali (Telestudio e Quinta Rete). Le sue frequenze sono state “rottamate" secondo la procedura del Ministero dello Sviluppo economico, che prevede compensazioni economiche per chi spegne i ripetitori e libera frequenze. Le due emittenti trasmesse continuano ad essere disponibili, ma sul MUX Primantenna.

Nel MUX Telecity, invece, arrivano i canali Salute e Natura (LCN 82), TRS-Evergreen (LCN 93) e Primarete (LCN 184) provenienti dal MUX La 9, che è stato rottamato. L’emittente Italia 8 Canale 78, invece, è ora trasmessa in Full HD (anche sul MUX Telestar)

Digitale Terrestre: le variazioni in Emilia Romagna

Anche in Emilia Romagna è stato spento un MUX: si tratta del MUX Via EMilia TV, che è stato rottamato con la stessa procedura già descritta.

Il MUX conteneva i canali TRC Telemodena, Telereggio, Teleromagna, Video Modena Telestar, SuperTV Lomb, Tele Reggio +1, Radioitalia, Teleromagna Shop e TR24, che sono stati tutti spostati su altre frequenze locali.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963