Space X e Netflix insieme: una docu-serie sulla prima missione civile di SpaceX Fonte foto: getty images
SCIENZA

Elon Musk e Netflix fanno la storia: in arrivo la prima serie tv girata nello spazio

Netflix produrrà una docu-serie sulla storica Inspiration4 di Space X: il primo viaggio orbitale di Crew Dragon con equipaggio civile è previsto per il prossimo 15 Settembre.

Sarà un documentario speciale, quello che seguirà la prima missione civile di Space X: una docu-serie che, praticamente in tempo reale, seguirà i primi quattro turisti che completeranno un giro in orbita intorno alla Terra.

Co-prodotto da Netflix, si chiamerà "Countdown: Inspiration4 Mission To Space" e seguirà tutta la missione, dalle fasi finali dell’addestramento fino al ritorno.

Inspiration4, la prima missione "turistica" di Space X

Si è appena finito di esultare per i due viaggi che hanno dato ufficialmente il via all’epoca del turismo spaziale che è già tempo di consegnarli al passato. 

I saltelli suborbitali di Sir Richard Branson e Jeff Bezos – con la loro permanenza di 4 minuti a gravità zero – hanno fatto parlare di sé come la grande occasione, per tutti, di sperimentare un viaggio nello spazio.

Ebbene, sapevamo dall’inizio che i piani di Elon Musk fossero di tutt’altro genere: Space X punta alla colonizzazione di Marte, ma anche ad un concetto di "turismo spaziale" che non si esaurisce in mezza giornata e che non farà a meno di un giro completo in orbita

Il turismo spaziale offerto da Space X sarà dunque molto diverso da quel che si è visto nelle missioni estive di Virgin Galactic e Blue Origin: Inspiration4, questo il nome della missione, porterà quattro civili in un viaggio di quattro giorni nell’orbita terrestre bassa. 

In orbita, ben oltre la linea Karman e più in alto della Stazione Spaziale Internazionale, che sarà visibile dalla cupola della capsula Crew Dragon – che si prevede raggiungerà un apogeo di 590 km, mentre la ISS orbita a 408 km di distanza dalla Terra.

Il viaggio è finanziato da Jared Isaacman, CEO di un’azienda che forse non a caso somiglia vagamente alla prima creatura di Elon Musk, Paypal. 

Insieme a Isaacman, viaggeranno sulla capsula di Space X il professore Sian Proctor, il veterano dell’aviazione Chris Sembroski e Hayley Arceneaux, ricercatrice sopravvissuta al cancro che sarà anche la prima persona con protesi a viaggiare nello spazio.

Il lancio di Inspiration4, ovviamente su vettore Falcon9, è previsto per il prossimo 15 Settembre.

Countdown: Netflix va in diretta

La serie di Netflix è co-prodotta da Jonathan D. Woods, già produttore della serie "A Year in Space" che ha seguito la lunghissima missione dell’astronauta Scott Kelly sulla ISS. 

Non si tratta delle prime immagini televisive girate  dall’interno di un mezzo spaziale in orbita, ma di due importanti prime volte: per Space X, è il primo lancio turistico; per Netflix, il primo tentativo di coprire un evento spaziale quasi in tempo reale.

La serie porterà gli spettatori dietro le quinte di un viaggio storico: dall’addestramento militare di quattro cittadini quasi comuni, fino all’emozionante momento del lancio e al ritorno, previsto nel mezzo dell’Oceano Atlantico. 

La docu-serie sarà trasmessa negli Stati Uniti secondo l’agenda della missione: i primi due episodi andranno in onda il 6 e il 13 settembre, a poche ore dal lancio del Falcon9 che porterà l’equipaggio di Inspiration4 sopra la ISS. 

Seguirà, secondo le dichiarazioni di Netflix riprese dalla testata Deadline, un finale di stagione alla fine di settembre, a missione conclusa – che potrebbe essere addirittura dal vivo

Il gran finale di Countdown: Inspiration4 Mission To Space conterrà immagini inedite dall’interno della capsula, forse girate dagli stessi astronauti, che promettono agli spettatori un’esperienza senza precedenti, sebbene non si tratti delle prime immagini orbitali che finiscono in tv.

Isaacman fa sapere, a mezzo Twitter, che non avrebbe mai immaginato di finire in un documentario e coglie l’occasione per lanciare una raccolta fondi che punta a consegnare all’Ospedale Pediatrico St.Jude 200 milioni di dollari.

 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963