Logo di Facebook Fonte foto: Shutterstock

Facebook cambia gli account dei defunti: creata bacheca parallela

Tra qualche settimana sarà introdotta una nuova sezione nei profili degli utenti morti. Qui amici e parenti potranno condividere memorie e aneddoti

6 Marzo 2019 - La gestione dei profili di utenti defunti è, da sempre, uno degli argomenti più delicati per gli sviluppatori e designer di Facebook. Dopo svariati tentativi, il social network di Mark Zuckerberg ha introdotto il profilo commemorativo, una bacheca “bloccata” nella quale gli amici potevano lasciare messaggi di cordoglio per i familiari e condividere ricordi del defunto.

Una misura ritenuta evidentemente insufficiente, visto che Facebook si prepara a introdurre una nuova sezione del profilo chiamata Tributi. Gestita direttamente dal contatto erede, la sezione Tributi permetterà agli utenti di interagire in maniera più diretta e libera, senza i filtri imposti precedentemente dall’account commemorativo. Al momento, questa nuova funzionalità è disponibile solamente negli Stati Uniti ma, dopo un breve periodo di test, verrà rilasciata anche per tutti gli altri utenti.

Come funziona la sezione Tributi di Facebook per persone morte

Stando a quanto si legge nella pagina del supporto Facebook, la nuova sezione somiglia per moltissimi aspetti a un normale profilo. Nella sezione Tributi si potranno scrivere nuovi post, pubblicare foto e aneddoti legati alla memoria del defunto. A moderare la pubblicazione sarà il contatto erede, un altro utente Facebook indicato come “erede” delle nostre informazioni e del nostro account. Lo stesso contatto potrà decidere di pubblicare a sua volta aggiornamenti e foto, modificare foto profilo e foto di copertina e accettare nuove amicizie e cancellare quelle già esistenti.

Insomma, un vero e proprio spazio nel quale familiari e amici potranno ricordare la persona defunta, raccontando storie e vecchi ricordi legati alla loro conoscenza e i rapporti che avevano con il morto.

TAG: