facebook messenger Fonte foto: Shutterstock

Facebook Messenger, arriva il riconoscimento facciale

Facebook sta testando il riconoscimento facciale su Facebook Messenger. Ecco come dovrebbe funzionare

Il riconoscimento facciale è una funzionalità sempre più diffusa negli smartphone: permette di sbloccare il telefono posizionando il viso davanti allo schermo. È un sistema di riconoscimento biometrico, cioè prende in considerazione caratteristiche uniche del corpo e le utilizza come chiave di sblocco.

Un’altra funzionalità simile è sfruttata utilizzando le impronte digitali. Si tratta quindi di una tecnologia sicura e molto innovativa. Queste particolarità hanno conquistato anche il CEO di Facebook che, secondo alcune voci, vorrebbe introdurre il riconoscimento facciale su Messenger, l’app di messaggistica collegata al social network. L’obiettivo sarebbe ridurre al minimo i rischi legati alla privacy: l’utente posizionando il viso davanti alla schermata iniziale sarebbe l’unico a poter sbloccare le chat. Questo metodo è un’ulteriore garanzia che la società di Menlo Park vuole offrire alla sua utenza.

Facebook Messenger: il riconoscimento facciale è davvero efficace?

Dopo essere stato coinvolto in diversi scandali legati alla privacy, Facebook sta lavorando duramente per riconquistare la credibilità e incrementare il livello di sicurezza dei suoi canali. Una delle ultime manovre è pensata per proteggere le chat Messenger da occhi indiscreti grazie al proprio viso. Mentre la password può essere hackerata, è più difficile che una persona riesca ad accedere sfruttando le caratteristiche della faccia.

La funzionalità potrebbe essere molto utile, tuttavia non è davvero efficace se non si sfruttano altre manovre di sicurezza come l’autenticazione a due fattori. Inoltre, Messenger non è protetto da crittografia end-to-end, come invece succede su WhatsApp, quindi i dati personali degli utenti potrebbero essere rubati in ogni momento da hacker professionisti.

Come funzionerà il riconoscimento facciale su Messenger?

La funzione è stata scoperta dalla sviluppatrice e leaker Jane Manchun Wong che ha trovato il codice all’interno dell’app Android. Si tratta di un lavoro poco accurato, quindi si pensa sia ancora agli inizi e non è sicuro che verrà confermata dall’azienda. L’esperta ha diffuso alcuni screenshot che mostrano il funzionamento del Face ID di Messenger: innanzitutto gli utenti possono accedere alla sezione dalle Impostazioni e qui decidere di abilitarla selezionando l’apposita voce.

Inoltre, il testo pubblicato suggerisce che i dettagli del riconoscimento facciale non verranno archiviati sui server di Facebook e questo garantirà la protezione della privacy. Non è ancora chiaro se questa funzione vedrà mai la luce, se verrà attivata solo per Android o anche per Apple, tuttavia sarebbe una novità davvero esclusiva capace di influenzare il futuro delle app.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963