Libero
SICUREZZA INFORMATICA

Facebook, se uno sconosciuto vi tagga in un video potrebbe essere un virus

La minaccia dei tag da contatti sconosciuti su Facebook è reale, perché potrebbe trattarsi di virus che infettano l’account e il dispositivo: come difendersi

Cliccare e aprire un video su Facebook in cui si riceve un tag da uno sconosciuto non è una buona idea. Spesso dietro al link o al video si nasconde un virus che, una volta infettato il dispositivo e duplicato l’account del malcapitato, inizierà a taggare a sua volta sconosciuti per continuare a diffondersi.

Il problema del tagging su Facebook si fa sempre più serio, con le segnalazioni di tentativi di phishing, diffusione di malware e virus che aumentano ogni giorno. I cyber criminali sfruttano una delle funzioni offerte dal social network per aumentare le interazioni e i propri contatti: la possibilità di taggare nei propri post non solo le persone nella lista degli Amici, ma anche profili a loro sconosciuti. Questa tipologia di virus una volta attivato inizia a creare delle catene di Sant’Antonio a insaputa di chi è stato infettato, taggando a sua volta decine di contatti sconosciuti. Per difendersi da questi tentativi di attacchi hacker, gli utenti di Facebook possono scegliere di disattivare la funzione dei tag da sconosciuti: ecco come fare.

Virus su Facebook: come si diffondono tramite i tag da sconosciuti

La strategia è sempre la stessa: l’utente viene invitato attraverso l’uso dei tag di Facebook a fare clic sul link a un video, magari dal titolo accattivante, da una persona che non conosce. Dietro al link però si nasconde un malware o un virus in grado di infettare il dispositivo, sia esso uno smartphone o un PC, e di rubare le credenziali e le informazioni personali del malcapitato utente del social network.

In questo modo i cyber criminali riescono a duplicare il profilo o accedervi, inviando a loro volta tag a persone sconosciute con lo stesso link al video. Solitamente, il malware si diffonde inviando una decina di tag dal profilo dell’infettato e così via per chiunque apra il video che contiene il virus. Una sorta di reazione a catena che può raggiungere migliaia di persone in poco tempo.

La minaccia in realtà è ancora più seria se i tag vengono inviati da contatti che sono nella lista degli Amici, perché spesso chi ne ruba il profilo invia anche dei commenti per invogliare i malcapitati ad aprire il link. E così il virus continua a diffondersi nel social network.

Virus dai tag su Facebook: come difendersi

Per difendersi dai virus nei tag di Facebook, gli utenti hanno a disposizione alcune strategie. La prima che risulta efficace in ogni situazione è quella di non aprire i link e i video che hanno dei titoli sospetti. Ad esempio, un link che promette di fare soldi facili in pochi clic: sarà bene diffidare del titolo clickbait e passare oltre, magari anche segnalandolo alla piattaforma. Fare attenzione ai link sospetti che vengono segnalati tramite tag difende gli utenti sia nel caso che arrivino da sconosciuti, che da contatti nella lista degli Amici.

L’altra soluzione per difendersi dai tag ai video da sconosciuti è quella di modificare le impostazioni di notifica del proprio profilo Facebook. Il social network consente agli utenti di disattivare le notifiche dei tag che vengono inviate dagli sconosciuti e ricevere solo quelle della lista Amici o al più Amici degli amici.

Per farlo, bisogna aprire la pagina Impostazioni e privacy>Impostazioni>Notifiche>Tag. Nella sezione Ricevi notifiche quanto di taggano si potrà scegliere tra Tutti, Amici degli amici e Amici: selezionare l’ultima opzione per non ricevere più tag da sconosciuti. Poi nella sezione Dove ricevi queste notifiche, tra le opzioni Push, E-mail e SMS, spuntare il Sì solo su Push: la notifica arriverà solo quando si apre il social network.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963